AielloCalabro.Net

CreditsPrivacy

7.27

Venerdì

20/09/2019

 
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
 
Sei in /Notiziario/Aiello Calabro/Referendum: lettera appello AdP

Referendum. La lettera-appello di AdP per 4 Sì: “in molti, però, cavalcano l'onda dell'entusiasmo e si ergono a paladini per l'affermazione del Sì"

Dal Movimento di Alleanza di Progresso per Aiello, in riferimento alle imminenti consultazioni referendarie, ed in particolare alla intensa campagna informativa di questo ultimo periodo,  riceviamo e pubblichiamo la seguente nota.

Carissimi Cittadini di Aiello,
fra qualche giorno, unitamente ai tantissimi milioni di Italiani, saremo chiamati alle urne per votare delle importantissime proposte referendarie che riguardano, come ormai tutti sappiamo, l'acqua; il nucleare ed il legittimo impedimento. Tutti quesiti importanti e di grande civiltà. Di questi, sicuramente a noi di Aiello, specialmente quelli che riguardano la cancellazione della privatizzazione dell'acqua ci riguardano da vicino.
Da qualche giorno a questa parte, e subito dopo la netta affermazione su scala nazionale di alcuni partiti politici appartenenti all'area del centro-sinistra, molti rappresentanti ed opportunisti di questi schieramenti stanno "cavalcando" l'onda dell'entusiasmo e si ergono a paladini ed oggi anche a" promotori" per l'affermazione del SI dimenticandosi, senza un filo di pudore, di essere stati a suo tempo gli "INVENTORI" della privatizzazione.

Aiello, forse uno dei pochi paesi in Italia, ha avuto il "privilegio" di regalare l'acqua ai privati per ben 30 anni (evidentemente, AdP si riferisce alla concessione ad una S.p.a., nel giugno del 1990, del servizio idrico della cittadina, da parte dell’Amministrazione dell'epoca, guidata allora, come oggi, dal sindaco Iacucci). Oggi, per quella famosa "onda nuova" si lanciano in appelli a favore del SI, che, per loro è solo un significato di becera - politica.

Ben vengano, comunque, al sostegno di una giusta causa tutte queste" ravvedute" persone senza però dimenticare che i veri protagonisti, che da anni si battono sulle piazze e senza contropartite politiche, sono tutte quelle persone che hanno rappresentato i COMITATI REFERENDARI sempre ed in tempi non "sospetti".
Andiamo, dunque, ed in grande numero a sostenere questi giusti SI, specialmente, per quanto ci riguarda, quelli sull'acqua, che abbiamo (ed ancora abbiamo) dovuto "bere amara" per 30 anni.
Ringraziando, pertanto, solo ed esclusivamente chi ha creduto in questa giusta scommessa e augurandoci un successo di "popolo" porgo un cordiale saluto a tutti.
Ernesto Cicero
Presidente  Direttivo
Alleanza di Progresso per Aiello
09/06/2011
 |  Bookmark and Share
 |  Ascolta con webReader

24 commenti.

Per inserire un commento è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

24 commenti.
Il più recentein cima. Inverti ordine di visualizzazione

ma alcuni esponenti della giunta iacusconi non criticano l'originale romano per aver fatto i responsabili scillipotiani??? e questi stessi soggetti perchè con la stessa solerzia non parlano dei scillipotiani nostrani o meglio dello loro politica scillipotiana che è stata fatta (come l'acqua privata) molti prima del governo berlusconi. Su questi temi sono sempre i primi e il resto che non va.


La lettera a firma Cicero,senza alcun dubbio,era con un tema diverso ma i commenti sono quasi tutti contro un certo tipo di "amministrare".Solo una piccola considerazione riprendendo ciò che in parte scrive Sara:se in tutti questi anni sono stati "raccattati" pezzi di minoranza e questi ultimi si sono "scilipotianamente comportati" hanno solo loro il peso della vergogna.Anche alle ultime elezioni abbiamo assistito,dopo poco tempo,a "leporianicambiamenti" per cui chi "propone" acquisti non è certo democratico ma peggio ancora è chi si inginocchia alla proposta.La cosa strana è che ad Aiello questa "comica" dura da anni ed è quasi sostenuta dalla gran parte del Paese.Alleanza di Progresso ha dimostrato,penso,il suo valore politico e ciò che è ancora più positivo questa coalizione,sembra,molto compatta.Se il Paese capisce,ci guadagna altrimenti...calciomercato.!!!


iacusconi a parte i primi 5 anni che ha governato, non ha mai avuto una vera maggioranza ma si E' MANTENUTO PRENDENDO PEZZI DI MINORANZA e portandoli al governo...qualcuno potrebbe dire che ha costruito maggioranze SCILLIPOTIANE nel corso del 30ennio iacucciano, prendendo ad ogni legislatura quealche consigliere che aveva fatto prima MINORANZA. Purtroppo non vi è una maggioranza coesa su PRINCIPI O IDEE DI SVILUPPO,come si evince dalle mille contraddizioni, (balzerani ,crocifisso, aiello denuclearizzato rifiuti dell'oliva, acqua pubblica acqua privata, ecc ecc. Si bada a RIMANERE A GALLa cercando di acchiappare in modo SPORADICO qualche consigliere. Se non era per la politica SCILLIPOTIANa il caro Iacusconi sarebbe MINORANZA DA ALMENO UN DECENNIO, per il modo pessimo con il quale ha amministrato aiello


al parlamento abbiamo Berlusconi ed al comune di aiello Iacusconi. Vi presento il berlusconismo sinistro


credo che finquanto la sinisra non si rinnovi e venga rappresentata dai soliti iacucci e pucci non andrà lontana. Una sinistra piena di contraddizione che ad aiello privatizza l'acqua mentre paradossalmente la DC di allora votava per mantenerla pubblica. Tutti questi falsi propositi e moralismi vengono subito screditati dai fatti. Dovrebbero fare meno parole ed agire di più


credo che iacucci abbia poco a che fare con la sinistra. Infatti la prima cosa che ha fatto da SINDACO ISCRITTO AL PC nel lontano 1990 è dare l'acqua ai privati. Oggi Iacucci assomoglia molto alla politica Berlusconiana. bASTA pensare all'organizzazione della sua giunta che è di tipo VERTICISTICO E LEADERISTICO. Tutto ruoto intorno a Iacucci. Quando non farà più politica UNITI PER AIELLO sparirà politicamente ed il suo governo si FRANTUMERA' IN MILLE RIVOLI così come IL PDL dopo berlusconi. Invece adp non punta tutto su una PERSONA O SU UN LEADER ma su un'idea, su un progetto, che va al di là del tempo e dello spazio, al di là delle persone e questo IDEA SI CHIAMA DEMOCRAZIA E LIBERTA', e questo farà si che ADP esisterà a differenza di Uniti per aiello anche dopo Iacucci. Io credeo che chi vuole salvarsi politicamente dalla caduta iacucciana (che prima o poi avverrà) dovrebbe staccarsi il prima possibile e APRIRE UNA NUOVA STAGIONE POLITICA di cui il paese ne ha estremamente bisogno.


Ragassi(direbbe Bersani) siam mica qui a bere acqua gratis. A parte gli scherzi negli interventi che precedono ci si chiede perchè non sconfessare il passato(al Sindaco).Ma scherziamo? Lui ha sempre ragione. Ricordate cosa diceva Totò? Ci sono al mondo: uomini;mezziuomini;omminicchi;curnuti e quaqquaraqua.Scegliete voi quale si addice di più.!!!


un poliico serio che non prende in giro i cittadini dovrebbe coerentemente portare avanti ciò in cui ha creduto, non CAMBIARA IN BASE ALL'OPPORTUNISMO POLITICO, avrebbe dovuto dire (se era serio) cari cittadini nel 1990 mi sono sbagliato vi chiedo scusa, OPPURE cari cittaqdini io SONO FAVOREVOLOE all'acqua privata, AVENDO IL CORAGGIO DELLE PROPIE AZIONI


sono d'accordo che in questa amministraziuone IACUCCI ci sia TUTTO ED IL CONTRARIO DI TUTTO. C'è chi vuole la balzerani, chi il crocifisso, chi privatizza l'acqua e chi dice di volerla pubblica, chi presenta un libro antimafia e chi non va ai convegni della lazzati, chi dice berlusconi è antidemocratico e chi non risponde alle interrogazione della minoranza, e questo solo in 2 anni, potrei continuare ancora all'infinito. Allora mi domanda questa accozzaglia di "poloitici" cosa li unisce VERAMENTE? COME MAI STANNO INSIEME CONTRADDICENDOSI OGNI SINGOLO MINUTO? Quale la cosa che li accumuno e che li tiene insieme?? Si PUò GOVERNARE UN PAESE DICENDO UNA COSA E FACENDO SEMPRE IL CONTRARIO?Non bisognerebbe evitare di prendere in giro i cittadini. Io sinceramente non capisco la POLITICA POLITICATA CHE fa l'amministrazione iacucci. Infatti molte volte mi viene il maldidesta solo a SEGUIRE LA LORO AZIONE POLITICA. E' VERAMENTE UNA BABELE POLITICA. MA il minimo comun denominatore che tiene legato TUTTO ED IL CONTRARIO DI TUTTO QUAL'è? Senza il sindaco questa gente riuscirebbe a governare insieme?


a volte ritornano

i più giovani non sanno che nel 1990 il sindaco iacucci iscritto all'aALLORa PARTITO COMUNISTA, portò e fece approvare in consiglio comunale la privatizzazione dell'acqua di aiello. A votare contro ( e quindi a favore dell'acqua pubblica) furono i DC di allora (che erano all'opposizione) tra cui zaccagnini(attuale vicesindaco). Mentre zaccagnini coerentemente vota si all'acqua pubblica il sindaco iacucci oggi PD rinneca il iacucci comunista di allora e dice anch'egli di pubblicizzare l'acqua. Ma quale acqua quella che lui stesso ha privatizzato? Le contraddizione in quest aamministrazione sono palese. ,C'è tutto ed il contrario di tutto. Ci sono posizioni contrastanti ed evidenti incoerenze. Una babele di opinioni contrastanti


sono moto soddisfatto di questo risultato, che va al di la dei singoli partiti, ma l'uLtima parola finalmente è aspettata al popolo. Sono però un pò deluso dal risultato di aiello che si attesta al di sotto del 50%. Se era per il nostro paese l'acqua rimaneva privata in linea con l'azione politica di Iacucci che ha privatizzato la nostra acqua per 30 anni. Ragazzi svegliamocci decidiamo noi il nostro destino, NON FACCIAMOCCI PRIVATIZZARE L'ACQUA DAI SOLITI IPOCRITI DELLA POLITICA DI PALAZZO, DECIDIAMO NOI, LE MONOARCHIE NON ESISTONO PIU'


non facciamocci prendere in giro da questa amministrazione, che spudoratamente dopo aver privatizzato l'acqua il 1990 oggi lo stesso sindaco dice di si all'acqua pubblica. Io come cittadino faccio una proposta. Dato HE IL SINDACO E L'ASSESSORE PUCCI SONO a parole molto "FAVOREVOLI ALL'ACQUA PUBBLICA", PERCHE' NON RIPUBBLICIZZANO L'ACQUA AIELLESE CHE LORO stessi hanno privatizzato DATO CHE IL CONTRATTO SCADE IL 2020?


spero che questo risveglio civico, questo sens di decidere il proprio futuro, questo spirito democratico possa contaminare aiello e gli aillesi, NON DELEGHIAMO per altri 5 anni IL NOSTRO FUTURO A GENTE che si DIMOSTRA INCPACE DI AMMINISTRARE ED che STRUMENTAQLIZZA LO SPIRITo civico e democratico dei referendum in uma bandiera politica. BASTA CON LE IPOCRISIE POLITICHE, BASTA CON LE STRUMENTALIZZAZIONi


Danilo Ame.

@ "felix 10/06/2011 22.12" - Rispondo un po' in ritardo ma credo sia doveroso chiarire un punto, cioè quando felix dice di sentito un auto che faceva promozione per il referendum (venerdì 10/6), la voce non era di E.P. ma invece di una ragazza del comitato referendario locale che si è prestata a darci una mano. Saluti a tutti. Abbiamo vinto una battaglia per l'acqua pubblica, ora continueremo a lottare per vincere la guerra.


errata corrige--- L'HANNO PRIVATIZZATA NEL 90. Riguardo al fatto che è solo di passaggio chi ha più o meno 30 ANNI NON SE NE ERA ANCORA ACCORTO


certo che sono i cittadini.. ma qualche politico pucci-iacucci hanno voluto politicizzare il referendum dicendo SI ALL'ACQUA E DIMENDICANDOSI DI AVERLA pubblicizzata nel 1990. BIsogna essere un pò più coerenti tra quello che si dice e quello che si fa. Ma ormai siamo abituati alla propaganda iacucciana da 30 anni. Solo cortine di fumo


Danilo Ame.

“il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Il suo esercizio è dovere civico”. Un grazie a tutti i cittadini che hanno sostenuto i quesiti referendari. I vincitori sono solo i cittadini.


Ernesto C.

Personalmente,ed a seguito di quanto ho scritto in data 10-Giugno,non posso che rallegrarmi e nello stesso tempo congratularmi con quanti hanno contribuito all'affermazione della vittoria del SI e un grazie particolare ai REFERENDARI veri protagonisti del successo.


mi associo ai commenti che mi precedono perchè rispecchiano la realtà aggiungendo però,da quanto si è ascoltato nella "affollatissima" riunione delle 17,30 che il sindaco ha rimproverato(come se fossero suoi dipendenti-assessori)il Gruppo di ADP per avere scritto la verità e,sentite,sentite,ha pure detto che lui è solo di passaggio(da trenta anni).Siamo alle comiche ma da ridere c'è ben poco.


oggi pomeriggio è passata un auto per le vie di aiello con la voce di eleonora pucci. COME SE QUESTA MANIFESTAZIONE FOSSE STATA ORGANIZZATa da ELEONORA E IACUCCI, DIMENTICANDOSI DEI COMITATI CIVICI, veri promuoventi dei referendum che come dice bene l'articolo lo fanno senza controportati e compromessi. L'assessore pucci invece di PRENDERE IN GIRO GLI AIELLESI dicendo come devono votare ai referebdum (come se fossimo senza un opinione o mentecatti) SI DIMENTICAVA DI DIRE CHE L'ACQUA PUBBLICA AD AIELLO L'ha privatizzata l'amministrazione iacucci del 90. Avrebbe dovuto gridare al microfono SCUSA AI CITTADINI CHE PAGANO BOLLETTE CARE. Un manifestazione seria trasformata da pucci in una FARSATA

1 2

Allegati

Audio
Ascolta l'audio dell'intervento dei Sindaco Iacucci e degli interventi che lo hanno seguito.
In questa sezione

Avis 5x1000


AielloCalabro.Net


Add to Google