AielloCalabro.Net

CreditsPrivacy

5.40

Domenica

22/09/2019

 
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
 
Sei in /Notiziario/Aiello Calabro/chiesa di San Giuliano fra i luoghi del cuore FAI

FAI. I Luoghi del Cuore 5° Censimento. Il Blog di Aiello Calabro ha segnalato la Chiesa di San Giuliano di Aiello Calabro (Cs)

Per unire l'Italia ci sono voluti mille uomini. Per votarla e salvarla, basti tu! Segnala i luoghi che vorresti far conoscere e amare: partecipa al 5° censimento dei LUOGHI DEL CUORE promosso dal FAI e da Intesa Sanpaolo.
Luoghi inconfondibilmente italiani in cui ognuno di noi può ritrovarsi. Insieme a te li scopriremo. Insieme a te faremo di tutto per proteggerli.

... Come abbiamo avuto modo di verificare di persona, qualche tempo fa, la situazione della chiesa è gravissima. L'umidità - oltre al pavimento sconnesso, a evidenti crepe nei muri - sta erodendo gli affreschi ottocenteschi dell'Aloisio e c'è pericolo anche per le altre strutture architettoniche e per le statue lignee lì conservate. Della chiesa del periodo gotico-aragonese, costruita presumibilmente sotto la famiglia Siscar, feudataria dello stato aiellese, originariamente trinavata ed oggi molto irregolare nella struttura, fanno parte due splendide cappelle: quella del SS. Rosario, sede dell'omonima confraternita, in cui si conserva, tra le diverse statue lignee, un dipinto sulla volta raffigurante "l'Incoronazione della Vergine", racchiuso in una cornice rococò; e quella della Madonna del Carmine. Questa cappella è certamente la più interessante dal punto di vista artistico. Presenta - come spiega lo studioso Gianfrancesco Solferino - un arco in pietra arenaria scolpito in doppio ordine con lesene jonico-composite e lesene a grottesche muliebri. L'opera assomiglia molto, nell'esecuzione, per le decorazioni ed il materiale usato, a brani architettonici del Convento francescano degli Osservanti, la cui committenza fu dei Cybo e si suppone che anche per San Giuliano ci sia stata l'intervento dei feudatari e dell'equipe dello scultore fiorentino Pietro Barbalonga, che ad Aiello si stabilì e dove aprì una scuola di scalpellini. All'interno della cappella si trovano gli affreschi di Aloisio, il pittore aiellese che visse nel ‘800 del quale tantissimi sono i lavori sparsi per tutta la provincia di Cosenza. Sono: "la Madonna del Carmelo in gloria tra due Santi" che si trova sulla volta; "la Decollazione di San Giovanni Battista" e "la Sacra Famiglia" sulle pareti laterali.
Sarebbe un peccato mortale farli perdere per sempre (come è già successo negli anni '70 per un affresco del 500 posto nella Cappella Cybo presso l'Ex Convento degli Osservanti), permettendo all'umidità di compiere questo delitto ai danni dell'arte e della memoria storica.

SEGNALA ANCHE TU: http://www.iluoghidelcuore.it/segnala

Bruno Pino
19/05/2010
 |  Bookmark and Share
 |  Ascolta con webReader

0 commenti.

Per inserire un commento è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

0 commenti.
Il più recentein cima. Inverti ordine di visualizzazione

In questa sezione

Avis 5x1000


AielloCalabro.Net


Add to Google