AielloCalabro.Net

CreditsPrivacy

13.40

Domenica

21/07/2019

 
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
 
Sei in /Notiziario/Tirreno/No Discariche GDC

Amantea. Giovani Democratici Calabria: Realizzazione nuove discariche scelta scellerata ed incomprensibile

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato dei Giovani Democratici Calabria riguardo alla costruzione della discarica di Giani (Lago).

COMUNICATO STAMPA

In questi giorni si è sollevata la giusta preoccupazione delle popolazioni del Basso Tirreno Cosentino per la scelta del Comune di Lago (CS) di realizzare una discarica di RSU con capienza di 400 mila metri cubi. Riteniamo che la scelta fatta dalla Regione Calabria, insieme agli enti locali consenzienti, di aprire nuove discariche (avvenuta contestualmente in altre località) sia scellerata ed incomprensibile. La discarica dovrebbe sorgere in località “Cozzo Giani” non lontano dalla Vallata del fiume Oliva. Un territorio già colpito da un gravissimo inquinamento (proprio tra Cozzo Giani, Foresta e Carbonara) dovuto all’illecito smaltimento di circa 140 mila metri cubi di materiali tossici e nocivi, e una problematica tutt’ora aperta per la quale nel 2009 migliaia di persone sono scese in piazza a manifestare. Una zona che andrebbe bonificata e non ulteriormente danneggiata. I finanziamenti per la realizzazione di questa discarica, arriveranno da un "a.p.q." e dai fondi FAS, che dovrebbero finanziare opere pubbliche utili ed innovative e non opere per le quali siamo già stati “condannati” dall’Unione Europea. Un progetto il cui “Piano di monitoraggio e controllo”, utile per ottenere le necessarie autorizzazioni, riportava il frontespizio di un impianto poco simile del crotonese (notizia riportata dalla stampa regionale), e che fa pensare ad una clamorosa opera di “scopiazzatura”. In questo periodo, mentre la nostra bellissima terra veniva utilizzata come pattumiera contestualmente i cittadini calabresi pagavano profumatamente quindici lunghi anni di commissariamento (tra indennità e consulenze) per progettare come exit strategy nuove discariche..?? No grazie! Se questa è la “vera” politica ambientale della Regione, sicuramente “tamponerà” per qualche anno l’emergenza, con ulteriori costi ambientali, ma di certo non risolverà il problema dei rifiuti in Calabria. Noi Giovani Democratici siamo convinti che la stagione delle discariche deve terminare. Oggi è utopistico pensare ad un cambiamento sostanziale immediato, ma è un dovere invertire la rotta gradualmente investendo con convinzione nella “raccolta differenziata” spinta su base regionale, e solo dopo questo passo affiancare impianti di trasformazione e lavorazione del rifiuto o realizzare impianti di recupero dell’energia. Un piano regionale chiaro e lungimirante, unito ad un piano di investimenti a lungo termine che rispetti e non aggiri le direttive europee. In quanto giovani calabresi siamo presenti in tutti i presidi che si preoccupano di favorire l'innovazione ed il rispetto del territorio, collaborando e facendo rete nei diversi territori assediati da iniziative poco chiare, come nel crotonese, nel comprensorio Acri-Bisignano, nella Presila cosentina, e nel territorio di Donnici. Pertanto saremo presenti anche nel basso Tirreno Cosentino con i nostri circoli ed amministratori locali, per evitare ulteriori scempi ambientali e per confrontarci con gli enti e le popolazioni locali su investimenti innovativi nel ciclo dei rifiuti.

 

GD Calabria – Forum Ambiente

GD Circolo di Amantea

06/01/2014
 |  Bookmark and Share
 |  Ascolta con webReader

0 commenti.

Per inserire un commento è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

0 commenti.
Il più recentein cima. Inverti ordine di visualizzazione

In questa sezione

Avis 5x1000


AielloCalabro.Net


Add to Google