AielloCalabro.Net

CreditsPrivacy

12.44

Domenica

21/07/2019

 
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
 
Sei in /Notiziario/Tirreno/Carotaggi Oliva strada chiusa

Carotaggi Oliva: il 14 giugno sarà chiusa al traffico la strada che costeggia il fiume.

da Valle del Signore a ForestaFiume Oliva - Lunedì 14 giugno sarà interdetta al traffico la strada provinciale 53, detta strada fondo valle Oliva, che collega la Statale 18 al comune di Aiello Calabro. Il provvedimento è stato adottato con l’ordinanza n. 49 del 3/6/2010 a firma dell’ing. Francesco Basta, dirigente del settore viabilità della Provincia di Cosenza. La strada sarà chiusa dalle ore 9.00 alle ore 13.00, per permettere alla ditta Toma Abele di Matera – che sta eseguendo per conto della Procura della Repubblica di Paola i carotaggi nel fiume Oliva – di effettuare dei rilievi sotto il rilevato stradale. Il tratto interessato dal divieto di transito, dove saranno effettuate delle indagini geofisiche, è quello compreso tra la galleria e l’agriturismo ubicato qualche centinaio di metri dopo la Cava definita “radioattiva”. Per gli automobilisti è previsto un percorso alternativo per raggiungere i comuni e le abitazioni della zona.

Località forestaContinuano dunque a ritmo serrato i lavori di carotaggio nel fiume Oliva che hanno permesso l’individuazione di nuove aree contaminate da rifiuti tossici di derivazione industriale. Almeno quattro fin’ora le aree individuate che sono state utilizzate come discariche abusive, ora l’attenzione degli inquirenti si focalizza sulla strada che collega il litorale tirrenico con il comune di Aiello Calabro e che costeggia il fiume Oliva. Si teme che sotto il rilevato stradale ed in particolare sotto la galleria, di più recente  realizzazione, vi siano stati seppelliti rifiuti pericolosi. Tecnica peraltro già utilizzata da imprese criminali in altri Paesi “pattumiera”, come la Somalia. Entro la fine di giugno, al massimo nei primi giorni di luglio, dovranno essere portati a termine i lavori di carotaggio, poi i campioni di terreno prelevati saranno trasferiti nei laboratori di Arpacal, Ispra, Arpa Piemonte e in altri istituti di ricerca per essere sottoposti ad analisi chimiche e radiologiche per verificare le sostanza che li compongono e poter definire i necessari lavori di bonifica.

11/06/2010
 |  Bookmark and Share
 |  Ascolta con webReader

0 commenti.

Per inserire un commento è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

0 commenti.
Il più recentein cima. Inverti ordine di visualizzazione

In questa sezione

Avis 5x1000


AielloCalabro.Net


Add to Google