AielloCalabro.Net

CreditsPrivacy

12.07

Domenica

20/01/2019

 
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
 
Sei in /Notiziario/Tirreno/l’Ispra ha consegnato i dati sulla radioattività.

Fiume Oliva, l’Ispra ha consegnato i dati sulla radioattività.

Si tratterebbe di radioattività naturale. Ma a pochi giorni dalla chiusura delle indagini mancano i dati complessivi.

Nell'estate del 2010 sono iniziati e si sono conclusi i carotaggi nel fiume Oliva. «Entro fine novembre consegneremo i dati sulle analisi chimiche, per quelle sulla radioattività necessita più tempo» dissero i responsabili dell'Ispra al procuratore di Paola. Fino a qualche giorno fa nelle stanze della procura di Paola erano arrivati solo i risultati delle analisi chimiche condotte dall'Arpa Calabria, grazie alla collaborazione mostrata dall'ente ambientale calabrese con gli inquirenti. Le analisi sembrano confermare la presenza di fanghi industriali e di terreno contaminato da metalli pesanti tra l'altro idrocarburi, arsenico, cadmio, nichel, zingo, selenio, tallio, antimonio, tutte sostanze altamente pericolose per la salute degli abitanti della zona.

Dall'Ispra invece nessun risultato fino alla fine della settimana appena trascorsa. Eppure le analisi da condurre dall'ente governativo erano di numero nettamente inferiore a quelle condotte dall'Arpacal, almeno dal punto di vista chimico.

In questi ultimi giorni sono stati trasmessi dall'Ispra i dati preliminari sulla radioattività riscontrata nella cava di Valle del Signore, che confermano quanto affermato dai tecnici dell'Ispra durante i lavori di carotaggio, ovvero che si tratterebbe di radioattività di origine naturale. Così il procuratore Giordano si è visto costretto a convocare in Procura i tecnici dell'Ispra con quelli dell'Arpa Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna per metterli a confronto con quelli dell'Arpacal che nel 2009 certificarono la presenza di Cesio137 un radionuclide artificiale. L'incontro tra gli esperti dovrebbe tenersi nei primi giorni di febbraio, alla fine dello stesso mese scadranno i termini per le indagini preliminari e la Procura dovrà pronunciarsi: archiviazione o rinvio a giudizio degli indiziati? Mentre ancora resta in attesa dei dati mancanti e soprattutto della relazione complessiva finale.

Link: comitatodegrazia.org

25/01/2011
 |  Bookmark and Share
 |  Ascolta con webReader

0 commenti.

Per inserire un commento è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

0 commenti.
Il più recentein cima. Inverti ordine di visualizzazione

In questa sezione

Avis 5x1000


AielloCalabro.Net


Add to Google