AielloCalabro.Net

CreditsPrivacy

13.46

Mercoledì

13/11/2019

 
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
 
Sei in /Notiziario/Archivio/Archivio del Basso Tirreno Cosentino/Anno 2009/Il ritorno della Jolly Rosso/«Basta veleni» Sabato 24 manifestazione ad Amantea

«Basta veleni» Sabato 24 manifestazione ad Amantea

manifesto 24 ottobre«Nessuno ci deve più imbrogliare, basta veleni». Le popolazioni della costa tirrenica calabrese si mobilitano per chiedere la verità sulle navi di rifiuti tossici e non solo. E per questo organizzano una manifestazione nazionale ad Amantea, in provincia di Cosenza, per sabato 24 ottobre. I problemi della zona, come dimostrano le cronache di questi giorni, sono tanti. Nella valle del fiume Oliva c'è un tasso fortissimo di radioattività, Crotone è inquinata da materiale tossico proveniente da una fabbrica dismessa e mai bonificata, a Praia a Mare è stato accertato un elevato numero di tumori. Infine la nave dei veleni affondata al largo di Cetraro. Disastri ecologici accertati che hanno fatto muovere la popolazione per chiedere al governo non rassicurazioni, ma verità provate e dimostrate. «Vogliamo che si faccia presto, perché la nostra salute è ad alto rischio e sull'economia vi saranno ricadute negative pesantissime», dicono gli organizzatori. Che, attraverso la mobilitazione, fanno delle richieste ben precise. Innanzitutto che il governo dichiari lo stato d'emergenza per tutto il territorio contaminato e che siano indennizzati i pescatori e le categorie che vivono di turismo. «Ma - proseguono gli organizzatori - vogliamo anche chiarezza su quello che riguarda la nostra salute, cioè un'analisi epidemiologica su tutta la costa tirrenica, il recupero delle navi Cunsky e Yvonne con il loro carico tossico e radioattivo e la bonifica di tutti i luoghi inquinati. Inoltre dovranno essere riaperte le inchieste riguardanti i disastri ambientali, tra cui quella sulla Jolly Rosso, e fare chiarezza sulla morte sospetta del capitano Natale De Grazia. Nella loro lotta i comitati organizzatori chiedono di non essere lasciati soli dalle istituzioni. «I sindaci, in particolare, devono vigilare uniti contro ogni tentativo di sottostimare il pericolo e di rabbonire le popolazioni senza ragion veduta». La manifestazione, che ha l'adesione del «manifesto», è organizzata tra gli altri da Legambiente, Wwf, Cgil nazionale, Cisl e Uil Calabria, Federconsumatori. L'appuntamento è per sabato 24 ad Amantea, alle ore 9, con partenza dal piazzale Eroi del mare sul lungomare Natale De Grazia. L'appello è per una partecipazione massiccia.

Fonte: ilmanifesto.it di Va.Pi (14 ottobre 2009)

16/10/2009
 |  Bookmark and Share
 |  Ascolta con webReader

0 commenti.

Per inserire un commento è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

0 commenti.
Il più recentein cima. Inverti ordine di visualizzazione

In questa sezione

Avis 5x1000


AielloCalabro.Net


Add to Google