AielloCalabro.Net

CreditsPrivacy

14.13

Lunedì

16/09/2019

 
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
 
Sei in /Rubriche/Documenti/2009/Manca solo che dicano che sono gay

Manca solo che dicano che sono gay

Riporto questo articolo tratto da Repubblica.it di oggi (qui il link) perchè ritengo sia di fontamentale importanza dissociarsi da certi atteggiamenti omofobi e discriminanti di quelsivoglia minoranza o diversità.

"Il mondo è bello perchè è vario" diceva qualcuno, soprattutto oggi che l'omologazione di tutti gli individui, con la globalizzazione, sta diventanto una realtà che azera le pecularietà di ogni individuo e ogni popolo è importante non scadere nel populismo e mirare alla tutela dei diritti di tutti. Perchè ogni essere umano è diverso ed ogni essere umano deve essere uguale nei diritti.

Riportiamo, infine, il testo della lettera che il Presidente degli Stati Uniti d'America, Barack Obama ha rivolto solo poco più di due mesi fa alla comunità LGBT (Lesbo, Gay, Bisessuale, Transessuale) amiricana, rimarcandone la saggezza e lo stile che un governatore dovrebbe tenere.

Danilo Amendola

 

 


 

La battuta del premier durante la cena con Tronchetti Provera a Portofino
Mancuso, presidente dell'associazione: "Siamo contenti che non sia omosessuale"

"Manca solo che dicano che sono gay"
Arcigay replica a Berlusconi: "Complimenti..."

 

PORTOFINO - "Mi hanno detto di tutto, manca solo che mi dicano che sono gay...". A Portofino, durante la cena con Marco Tronchetti Provera, Berlusconi scherza coi fotografi, fa l'ennesima battuta e ancora una volta suscita reazioni sdegnate, questa volta nella comunità omosessuale.

Una replica sul filo dell'ironia arriva dal presidente dell'Arcigay, Aurelio Mancuso: "Complimenti al presidente, sempre attento a non offendere nessuno e a fare paragoni delicati e rispettosi". "Siamo certi - prosegue Mancuso - che lei non sia gay, non tanto per le performance di cui danno conto i giornali di tutto il mondo, ma perché il suo linguaggio è solitamente intriso da un tronfio machismo, comune a tanti eterosessuali che ci tengono a mostrare in pubblico la loro ridicola virilità che in troppi casi alimenta l'omofobia".

"Non si preoccupi, siamo contenti che lei non sia gay. Quando incontra Obama - conclude il presidente dell'Arcigay - tra una battuta e l'altra, chieda di poter leggere il suo discorso d'augurio alla comunità Lgbt per il mese del Pride, potrebbe finalmente imparare qualcosa".

(14 giugno 2009)


 

La lettera di Obama per la comunità LGBT

Riportiamo qui di seguito le parole del neo presidente Barack Obama:

Cari amici

Vi ringrazio e colgo l'occasione per dare il benvenuto a voi tutti al"Alice B. Toklas LGBT Democratic Club's"(un'associazione per sostenere l'elezione delle lesbiche negli
incarichi pubblici) e congratularmi con voi per portare avanti quest'eredità che perdura da trentasei anni. Come una tra le più anziane e influenti organizzazioni LGBT esistenti nel paese, si è continuamente mobilitata per sostenere i propri candidati democratici e le cause lottando instancabilmente per garantire la parità di diritti per gli americani della comunità LGBT non solo in California ma in tutto il Paese.
In quanto Presidente, sono orgoglioso di aderire e sostenere la comunità LGBT, e mi batterò anch'io affinché l'intera nazione riconosca gli stessi diritti per gli americani LGBT.

Per questo motivo sono convinto di estendere la parità di diritti e doveri per le coppie dello stesso sesso sia a livello statale che federale. Per questo sostengo la difesa del "Marriage Act", sono a favore dell'abrogazione della legge "Don't Ask Don't Tell", sostengo le leggi per garantire la protezione da discriminazioni sessuali per persone LGBT nel posto di lavoro. Ed è per questo motivo che mi oppongo a questo tentativo discriminatorio di modificare la Costituzione della California che potrebbe pian piano portare a modificare la Costituzione degli Stati Uniti e quelle degli altri stati.

Per molto tempo le questioni legate ai diritti della comunità LGBT sono state sfruttate da chi cerca di dividerci. È tempo di andare oltre e arrivare a realizzare la nostra promessa ossia garantire un trattamento paritario per tutti i nostri cittadini con dignità e rispetto.

Infine, desidero congratularmi con tutte le coppie che, nelle ultime settimane, hanno manifestato il proprio amore sposandosi. Ringrazio ancora una volta Alice B. Toklas LGBT Democratic Club per avermi permesso di partecipare a questa manifestazione. Sono ansioso di lavorare con voi nei prossimi mesi e anni, e vi auguro un gran successo.

Barack Obama

(Marzo 2009)

Fonte: http://www.gaywave.it/

 

14/06/2009
 |  Bookmark and Share
 |  Ascolta con webReader

0 commenti.

Per inserire un commento è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

0 commenti.
Il più recentein cima. Inverti ordine di visualizzazione

In questa sezione

Avis 5x1000


AielloCalabro.Net


Add to Google