AielloCalabro.Net

CreditsPrivacy

4.23

Lunedì

19/08/2019

 
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
 
Sei in /Aiello Calabro/Aiellesi/Magli alla contro biennale

Magli alla contro biennale

L’Arte italiana in una contro biennale tra gli artisti partecipanti anche un Aiellese

SI CHIAMA progetto “Esserci - Padiglione Italia”. Ed è una iniziativa che parte da Milano per affermare la vitalità dell’arte nostrana. In pratica, una forma di contro Biennale per far riflettere sulla “quasi totale assenza dell’arte italiana” dalla 51^ edizione della mostra veneziana, curata dalle spagnole Maria de Corral e Rosa Martinez.

I promotori, che hanno formato un comitato che si chiama “Moceri e Mocisarai” con un proprio sito internet (www.padiglioneitalia.com), sono una ventina tra artisti, pensatori liberi, galleristi, giornalisti, musicisti, amatori e collezionisti, tra cui Philippe Daverio, noto esperto e critico d’arte italiana del XX secolo e conduttore di programmi culturali su Rai 3; ed il gallerista Jean Blanchaert.

Aperta al pubblico dall’11 giugno scorso nella chiesetta di San Gallo, vicino piazza San Marco, la mostra - finissage prossimo 9 luglio - consiste nella esposizione di opere (o riproduzioni fotografiche), una sorta di ex voto in formato 13 x 17 cm, di circa 500 artisti di tutta Italia. Un mega mosaico metaforico dell’arte italiana per dire no “ad un sistema che non dimostra rispetto per la produzione artistica nazionale” che invece è molto dinamica.

Tra i 500 e più artisti partecipanti (che di giorno in giorno vanno aumentando), direttamente contattato da Jean Blanchaert, c’è Francesco Magli, pittore e scultore di Aiello Calabro (Cs). L’artista, che da almeno un trentennio vive e lavora a Milano (d’estate però, da qualche anno, vive e lavora nella cittadina tirrenica dove ha lo studio in Scesa Lavatoio 15), alla contro mostra veneziana è presente con una opera del periodo dei “panettoni”.

Magli, come qualcuno ricorderà, oltre a legare la sua notorietà alla figura dello "zampognaro", simbolo di valori di comunione e di calabresità, che dipinge nelle sue tele o forgia nell’argilla, in particolare intorno agli anni 70-80, è pure famoso per essersi reso protagonista di un gesto d’arte che all’epoca fece scalpore. Stanco del grigiore di quella città tentacolare e per protestare contro la politica degli sfratti del comune meneghino, il 14 luglio del 1984 (anniversario della presa della Bastiglia), armato di colori e pennello, dipinse i panettoni spartitraffico di piazza della Scala. L’episodio non passò inosservato ai Vigili che lo multarono, reo di aver “imbrattato” quei blocchi di cemento. Da allora la sua attività artistica e sociale continua senza sosta.

A lui, in occasione del sessantesimo compleanno (è nato ad Aiello il 17 giugno del 1945), facciamo i migliori auguri per una carriera artistica sempre piena di soddisfazioni.

Burno Pino
16/06/2005
 |  Bookmark and Share
 |  Ascolta con webReader

16 commenti.

Per inserire un commento è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

16 commenti.
Il più recentein cima. Inverti ordine di visualizzazione

FATTE SCOPRIRE!!!!

sarai presto CANCELLATO


ci tengo a precisare che siamo in 2 con questo nick devo cambiare. D'ora in poi sarò asimov. Grazie.


stai tranquillo, nessun malinteso, credo che sia giusto, visto che questo sito ci da l'opportunità di farlo, fare delle considerazioni. ognuno che scrive sul sito si mette in discussione ed è giusto ricevere o fare critiche dove ce ne sia bisogno. io di sicuro non sono amico dell'attuale amministrazione e non ho votato PER LA LISTA di Bruno ne nella tornata elettorale del 2004 ne in quella prima.negare l'evidenza però sarebbe da ipocrita e io non lo sono, so riconoscere le capacità delle persone e attribuirgliene i meriti. bruno è una persona ed è stato un amministratore valido ma purtroppo, ad aiello si èè dimostrato che non c'è bisogno di persone valide ma di persone che riescono ad arruffianare voti. io spero soltanto che questi commenti vengano letti anche da qualche amministratore in modo che magari si rivedano un pò le cose e come nel mondo del calcio... chi gioca male va in panchina! ciao a tutti ma soprattutto a franco!


a Va Zappa. Ti posso garantire che sono totalmente d'accordo su Bruno. Sono un suo amico. Quando era assessore alla cultura ha fatto veramente tanto ma principalmente era ed è Valido ( sia come persona prima che come amministratore).A questo punto devo capire che tu sei un " Amico" di questa amministrazione !!!!!. Se qualche malinteso c'è stato tra me e tu interlocutore, dimentichiamo tutto e cerchiamo di migliorare il livello culturale di Aiello non pensando solo e soltanto alla mangiatella : pane-formaggio-salame u nu buonu bicchiere de vinu .Ti saluto


io non ho assolutamente detto che franco magli è uno stupido, anzi, l'ho escluso. tu però insinuando che gli aiellesi "scroccano" i suoi quadri... chi si lascia scroccare, solitamente non è considerato un genio, o no?? comunque, se ad aiello (inteso come paese) manca la cultura,la colpa non è degli aiellesi ma di chi dovrebbe fare espandere la stessa nel territorio. fino a poco più di un anno fa, c'era bruno che sinceramente, in materia culturale, ha fatto tanto per aiello, ma come si dice spesso, sono sempre i migliori che se ne vanno! in questo caso, per fortuna, bruno è solamente uscito dalla casa del comune ed è stato indegnamente sostituito, pertanto, i singoli cittadini, sono costretti a formarsi culturalmente senza stimoli che li porti ad approfondire conoscenze.


nonpiùsbalordito

bene.... vedo che questa volta, con più oculatezza, hai espresso il tuo pensiero nel modo giusto. saluti e viva la cultura semper


A " Va Zappa" Nessuno ha detto che Franco Magli è uno stupido, anzi( è Lei che lo ha definito tale).Franco Magli è stato per gli aiellesi( ma non tutti),compreso il sottoscritto un benefattore. Io so soltanto quello che ho dato e continuo a dare , mentre altri chissa!!!!Altri non vuol dire tutti ma i " Mammasantissima di aiello" a Sbalordito Prima dici che in parte è veritiero ed in parte no. Io la coscienza c'è l'ho. Io amo Aiello più di quanto tu pensi. Mi fa solo pena vedere in che condizione è ridotta culturalmente. Le persone o meglio la maggioranza di esse sono solo da ammirare e rispettare Intanto : forza Aiello


anonimo: va zappa

oh sbalordito: ma hai fumato o parli sempre così?? scherzo, mi associo al tuo pensiero, credo che chi più chi meno, ad aiello siamo tutti affezionati a al nostro mitico franco magli. sicuramente, trovargli una casa gratis come suggerisce anonimo mi pare esagerato e poi, franco magli non è uno stupido e i quadri non glieli ha scroccati nessuno. quelli che si trovano nelle case degli aiellesi sono tutti regali dello stesso franco. CIAO FRANCO, AIELLO TI VUOLE BENE!!!


sbalordito

GENTILE ANONIMO, LEGGENDO I COMMENTI ALL'ARTICOLO, DEBBO RILEVARE UN SUO GIUDIZIO GENERALIZZATO CHE IN PARTE È VERITIERO ED IN PARTE NO. MA COMUNQUE GENERALIZZATO, ED IN QUANTO TALE NON EQUANIME. NON ENTRO NEL MERITO DI QUANTO AFFERMA.AVRÀ LE SUE BUONE RAGIONI E SONO CONVINTISSIMO CHE LEI SIA CON LA COSCIENZA A POSTO. CREDO INFATTI CHE, DA QUANTO HA SCRITTO, LEI È UN PURO DI CUORE. STRUGGO AL SOLO PENSIERO DI NON ESSERE COME LEI, INFINITAMENTE BUONO. IN OGNI MODO VORREI SAPERE DA LEI, OH ILLUSTRE E GENTILE ANONIMO, A CHI SI RIFERISCE QUANDO DICE "VOI". SE ALLA COMUNITÀ AIELLESE TUTTA SENZA DISTINZIONI, SE A QUALCUNO IN PARTICOLARE. E POI, MI PIACEREBBE SAPERE SE E COSA E QUANDO, OH ESIMIO, LEI SI DISTINGUE (CON COMPORTAMENTI COTANTO NOBILI), IN QUESTA VITUPERATA COMUNITÀ CHE LEI TANTO DISPREZZA. AD MAIORA SEMPER...


da anomino

Se non sono imformato dettagliami quello che avete fatto o che farete per Franco Magli. Più di scroccargli quadri non avete fatto. Specificami gli aiuti che ha avuto e da chi. Il mio cervello, se non ti dispiace, funziona. Oltrepassate la targa " Aiello Calabro " e da li potete iniziare a ragionare. Auguri intanto. Con persone come te Aiello è e resterà dove è. Trovategli una casa, ma gratis. saluti e buone ferie.


capitannemo

secondo me hai esagerato caro anonimo. parli senza cognizione di causa. e visto che ci sono secondo me anche molti altri commenti, nelle varie sezioni, sono esagerati... molte volte si parla senza controllare se il cervello è connesso... riflettete prima


Ma quanta falsità sul vostro (?????) artista Franco Magli. Quando è ad Aiello nessuno lo ca.. Vi fate belli quando non c'è. Siate più coerenti. Ad agosto è sempre in giro perla chiazza suprana Cerca dei passaggi a mare , ma lo vedo sempre con la tovoaglia ( asciugamano) sulle spalle. Cangiati capa.


auguriamagli

Caro Franco auguri per questi sessanta anni di terra cotta a gran fuoco.... Aiello ha bisogno di te. ciao a presto


Auguri al nostro artista. Spero di incontrarlo ad aiello per l'estate.


Amministrazione

Auguri a Franco.


vivamaglimaperòfrancu

apro la sezione dei commenti per questo articolo e ne approfitto per fare gli auguri di buon compleanno al nostro Francesco da Aiello. Ciao un amico

1
In questa sezione

Avis 5x1000


AielloCalabro.Net


Add to Google