AielloCalabro.Net

CreditsPrivacy

18.22

Giovedì

22/08/2019

 
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
 
Sei in /Rubriche/Divagazioni/Babbo Natale

La vera storia di Babbo Natale

C’era una volta… una nobile famiglia divenuta povera, tanto che le tre figlie non avevano i soldi per potersi sposare. Si racconta che San Nicola (quello di Bari, il vescovo di Myra di origine turca vissuto nel IV secolo) decise di aiutarle. Per due notti lanciò attraverso una finestra del castello un sacco di monete. La terza notte, però, la finestra era chiusa, così San Nicola fece passare il sacchetto dal camino, facendo felice le tre sorelle e dando inizio alla tradizione dei doni natalizi.

Da allora, in tutta Europa, soprattutto in Belgio e in Olanda, San Nicola veniva rappresentato in groppa a un asinello bianco oppure a cavallo e andava nella case portando doni ai bimbi buoni. Di Natale in Natale la tradizione, attorno al 1800, contagiò anche l’America. Il nome di San Nicola si trasformò in Santa Claus e l’asinello bianco in una slitta con tanto di renne e campanellini.

Eppure Babbo Natale così come lo conosciamo noi: con la barba, il cappotto rosso, sorridente e pacioso, è nato solo nel 1931 con una pubblicità! La Coca Cola infatti lo utilizzò come testimonial per propria pubblicità natalizia diffusa in tutto il mondo per 35 anni. Vestito dei colori della ditta, il rosso e il bianco, veniva raffigurato come un simpatico vecchietto panciuto che beveva allegramente la bibita. Pare che il suo disegnatore, lo svedese Haddon Sundblom, si fosse ispirato a un vicino di casa, un tipo simpatico e di aspetto particolarmente florido.

Dopo tanto vagabondare, pare che Babbo Natale abbia trovato casa in un posto più che tranquillo. Si dice abiti nella Lapponia finlandese, dove le foreste si estendono a perdita d’occhio, ai piedi della montagna Korvatunturi. Il nome finlandese significa "montagna-orecchio", perché la sua forma somiglia alle orecchie di una lepre e da queste grandi orecchie Babbo Natale ascolta quello che combinano i bambini di tutto il mondo. Qui nasconde i suoi segreti: come fa a volare con le renne? e come riesce a consegnare tutti i regali in una sola notte? Magia.

Insieme ai suoi folletti-aiutanti trascorre gran parte dell’anno a smaltire la posta. E non è un compito da poco: Babbo Natale riceve circa 700.000 lettere ogni anno! Se anche tu vuoi scrivergli il suo indirizzo è: Santa Claus - FIN-96930 Rovaniemi - Artic Circle, LAPLAND.

a cura di Redazione Touring Junior
26/12/2005
 |  Bookmark and Share
 |  Ascolta con webReader

3 commenti.

Per inserire un commento è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

3 commenti.
Il più recentein cima. Inverti ordine di visualizzazione

Sarebbe bello se Babbo Natale esistesse davvero...... almeno una volta all'anno sorrideremmo felici e spensierati.... peccato, sarebbe stata una bella favola umana.


E li fissa mbuccanu!


Viva Babbo Natale.

1

Avis 5x1000


AielloCalabro.Net


Add to Google