AielloCalabro.Net

CreditsPrivacy

21.13

Domenica

25/08/2019

 
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
 
Sei in /Aiello Calabro/La poesia/MARIO PUCCI

Mario Pucci - Poeta Aiellese

Mario Pucci è nato ad Aiello Calabro nel 1949. Laureato al “Federico II” di Napoli alla facoltà di Filosofia, è docente ordinario Storia e Filosofia nei licei.
Ha partecipato a concorsi letterari, classificandosi sempre fra le prime posizioni e riuscendo ad aggiudicarsi il Primo premio al Concorso Nazionale di Poesia organizzato dal comune di Rogliano.
Ha partecipato a tutte le edizioni della "Rassegna di Poesia" – Città di Aiello Calabro e alla Terza edizione della "Rassegna di Poesia- Comune di Belsito". Molte delle sue poesie e dei suoi scritti sono apparsi su "La Gazzetta del sud", "Oggi Famiglia", "Il Grimaldello". La sua raccolta di poesie e prose più importante è stata "Il gioco del Tempo", pubblicato nel dicembre 2001.

Alcune poesie di Mario Pucci:

Occhi senza luna
Si perdono nel vuoto
E si frantumano
Le nostre parole
Che sanno
Di giorni passati E di cortili
E di strade
Di sassi.
Come rimani la stessa
Nel mio ricordo
Di naufrago!

Ti perdo,
occhi senza luna,
nella luce del nuovo giorno.
E come sa di pioggia
La tua voce,
di uva rossa
e d’ aria settembrina.
E come sa di mare
Il tuo sorriso,
prodigio
che t’ incanta nella sera.

Tu,
occhi senza luna,
nascondi tra le mani
le briciole d’ un cielo
di collina.

Manhattan
Ora che spirano
Venti di guerra
Anche la luna
Stasera
Mi appare
Come un ritaglio
D’ unghia
Sospeso nel cielo
A graffiare
Il fuoco d’ artificio
Delle stelle.
Cosi non sia.

25-09-2001
Rosanna Lepore
28/02/2005
 |  Bookmark and Share
 |  Ascolta con webReader

10 commenti.

Per inserire un commento è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

10 commenti.
Il più recentein cima. Inverti ordine di visualizzazione

per fausto

ciao fausto,glielo farò arrivare io.sono la figlia.aspetta la risposta..eleonora


io sono stato un alunno del prof.pucci, nel mio ultimo anno di liceo ho avuto delle incomprensioni con lui e avrei tanto voluto chiarire delle cose, ma non sono riuscito a parlagli...a ogni modo gli rivolgo i miei saluti e i miei auguri, facendogli i complimenti per la raccolta di poesie 'il gioco del tempo' che ho avuto modo di leggere qualche anno fa... fausto (ex VH) mi piacerebbe moltissimo se questo mio commento arrivasse a lui.


Ad aprite gli occhi. quante belle storie ci racconti continua così,quando sarà la prossima? Sei forte,forse a qualcuno non fa piacere ma sapere tutte queste cose è importante. Pensa con quei bei soldoni quanta povera gente si sistemava ma invece si deve sistemare solo la famiglia Mastella peccato.Aspetto la prossima puntata grazie


APRITE GLI OCCHI

> DOVERE MORALE DI INOLTRO . . . > > > MINISTRO DELLA GIUSTIZIA > > > ORIGINAL MESSAGE > Il Ministro della Giustizia, Clemente Mastella e sua moglie Sandra Lonardo > hanno due figli, Elio e Pellegrino. Pellegrino è sposato a sua volta con > Alessia Camilleri. Una bella famiglia come le altre, ma con qualcosa in > più. > > Per sapere cosa, partiamo dal partito di Clemente che, come i più > informati > > > sanno, si chiama Udeur. L'Udeur, in quanto partito votato dall'1,4% degli > italiani adulti, ha diritto ad un giornale finanziato con denaro pubblico. > Si chiama "Il Campanile", con sede a Roma, in Largo Arenula 34. Il > giornale > tira circa 5.000 copie, ne distribuisce 1.500, che in realtà vanno quasi > sempre buttate. Lo testimoniano il collega Marco Lillo dell'Espresso, > cheha > fatto un'inchiesta specifica, sia un edicolante di San Lorenzo in Lucina, > a > due passi dal parlamento, sia un'altro nei pressi di Largo Arenula. > Dice ad esempio il primo: > "Da anni ne ricevo qualche copia. Non ne ho mai venduta una, vanno tutte > nella spazzatura!". > A che serve allora -direte voi- un giornale come quello? > Serve soprattutto a prendere contributi per la stampa. > Ogni anno Il Campanile incassa 1.331.000euro. E che fara' di tutti quei > soldi, che una persona normale non vede in una vita intera di lavoro? > Insisterete ancora voi. Che fara'? > Anzitutto l'editore, Clemente Mastella, farà un contratto robusto con un > giornalista di grido, un giornalista con le palle, uno di quelli capace di > dare una direzione vigorosa al giornale, un opinionista, insomma. E così > ha > fatto. Un contratto da 40.000 euro all'anno. Sapete con chi? > Con Mastella Clemente, iscritto regolarmente all'Ordine dei Giornalisti, > opinionista e anche segretario del partito. Ma è sempre lui, penserete! > Che c'entra? Se è bravo! Non vogliamo mica fare discriminazioni > antidemocratiche. > Ma andiamo avanti. > Dunque, se si vuol fare del giornalismo serio, bisognerà essere presenti > dove si svolgono i fatti, nel territorio, vicini alla gente. Quindi sarà > necessario spendere qualcosa per i viaggi. Infatti Il Campanile ha speso, > nel 2005, 98.000 euro per viaggi aerei e trasferte. Hanno volato > soprattutto > Sandra Lonardo Mastella, Elio Mastella e Pellegrino Mastella, nell'ordine. > Tra l'altro, Elio Mastella è appassionato di voli. Era quello che fu > beccato > mentre volava su un aereo di Stato al gran premio di F1 di Monza, insieme > al padre, Clemente Mastella, nella sua veste di amico del vicepresidente > del > Consiglio, Francesco Rutelli. Ed Elio Mastella, che ci faceva sull'aereo > di > Stato? > L'esperto di pubbliche relazioni di Rutelli, quello ci faceva! > Quindi, tornando al giornale. Le destinazioni. Dove andranno a fare il > loro > > > lavoro i collaboratori de Il Campanile? Gli ultimi biglietti d'aereo (con > allegato soggiorno) l'editore li ha finanziati per Pellegrino Mastella > > e sua moglie Alessia Camilleri Mastella, che andavano a raggiungere papà e > mamma a Cortina, alla festa sulla neve dell'Udeur. > Siamo nell'aprile del 2006. Da allora -assicura l'editore- non ci sono più > stati viaggi a carico del giornale. Forse anche perché è cominciata la > curiosità del magistrato Luigi De Magistris, sostituto procuratore della > Repubblica a Catanzaro, il quale, con le inchieste Poseidon e Why Not, si > avvicinava ai conti de Il Campanile. > Ve lo ricordate il magistrato De Magistris? Quello a cui il ministro della > Giustizia, Clemente Mastella, mandava tutti quei controlli, uno ogni > settimana, fino a togliergli l'inchiesta? Ve lo ricordate? Bene, proprio > lui! > Infine, un giornale tanto rappresentativo deve curare la propria immagine. > Infatti Il Campanile ha speso 141.000euro per rappresentanza e 22.000euro > per liberalità, che vuol dire regali ai conoscenti. Gli ordini sono andati > tra gli altri alla Dolciaria Serio e al Torronificio del Casale, aziende > di > > Summonte, il paese dei cognati del ministro: > Antonietta Lonardo (sorella di Sandra) e suo marito, il deputato Udeur > Pasquale Giuditta. > Ma torniamo un attimo agli spostamenti. La Porsche Cayenne (4000 di > cilindrata) > di proprietà di Pellegrino Mastella fa benzina per 2.000euro al mese, cioè > una volta e mezzo quello che guadagna un metalmeccanico. > Sapete dove? Al distributore di San Giovanni di Ceppaloni, vicino a > Benevento, che sta proprio dietro l'angolo della villa del Ministro, > quella > > con il parco intorno e con la piscina a forma di cozza. E sapete a chi va > il > > conto? > Al giornale Il Campanile, che sta a Roma. Miracoli dell'ubiquità. > > La prossima volta vi racconto la favola della compravendita della sede del > giornale. > A quanto è stata comprata dal vecchio proprietario, l'Inail, e a quanto è > stata affittata all'editore, Clemente Mastella. Chi l'ha comprata, > chiedete? > > Due giovani immobiliaristi d'assalto: > Pellegrino ed Elio Mastella. > > > Mauro Montanari-Corriere d'Italia/News ITALIA PRESS > > BISOGNA FARLE GIRARE STE COSE x TUTTI SIA A DESTRA CHE SINISTRA... GRAZIE


Maria Francesca

Mio carissimo, indimenticabile professore! ...Un' altra notte insonne sommersa dalla polvere degli angoli oscuri di una mente che vaga tra i suoi ricordi... Ed eccomi a pensare a lei e a risfogliare il libro che mi ha regalato in terza liceo... Lo porto con me ovunque vada... ...perchè mi trasmette la genuinità di un mondo che le beffe del destino o...'i giochi del tempo'..mi hanno sottratto...(ma che in ogni caso mi appartiene). Per questo la ringraziai allora e la ringrazio oggi. Grazie, grazie, grazie... ...per quello che mi ha dato, ...per come ha insegnato, ...per avermi capito, ..e per tante altre cose!!! Le auguro tutto ciò che desidera. A presto. mf PS:...spero che un giorno leggerà..così si ricorderà un pochino anche di me!!! :D


eleonora , mario ,paesani tutti se dio vuole vi rivedro' questa estate- ho fatto gia' i biglietti


you can send an e-mail to my e-mail address so we can communicate in a private way. elepucci84@virgilio.it


raffaela medaglia

Eleonora conosco tuo padre da bambino - eravamo piccoli - abbiamo frequentato le scuole medie - pero' tantissimi anni sono passati - io sono all'estero- precisamente in Canada- your English is very good- mi piacerebbe sapere e farti sapere- please rewrite to me -Raffaela


ciao!io sono la figlia di mario..i appreciate you words..may I know who you are?thanks, and hope you'll answer


very inspirational and very true these verses yet very simple and straight to the heart - congratulazioni Mario sei rimasto lo stesso - ammiro il tuo senso e modo di rivivere cose passate ma vere semplici che toccano il cuore - raffaela

1

Avis 5x1000


AielloCalabro.Net


Add to Google