AielloCalabro.Net

CreditsPrivacy

13.33

Sabato

17/08/2019

 
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
 
Sei in /Notiziario/Tirreno/Carotaggi a Valle Oliva/Programma per i carotaggi

Programma per i carotaggi

Amantea. La ditta farà le trivellazioni nei luoghi oggetto di indagine
Stabilite le modalità di intervento nei terreni lungo il fiume Oliva

di PAOLO OROFINO

AMANTEA - Consegna dei lavori all’impresa e riunione operativa per programmare le microtrivellazioni nella zona “radioattiva” del fiume Oliva, al confine fra i comuni di Aiello Calabro, Serra d’Aiello, Amantea e San Pietro in Amantea. Nella tarda mattinata di ieri, come previsto, negli uffici della Capitaneria diporto di Amantea, si è tenuto un’incontro fra i responsabili dell’Ispra, dell’Arpacal e della ditta che effettuerà i carotaggi nei siti sospetti, individuati dagli inquirenti. La riunione, a cui ha preso parte anche personale dellaprocura diPaola econsulenti tecnici incaricati dalla ditta, è durata diverse ore. Al termine dello scambio informativo e della formale “consegna” dei lavori i responsabili dell’impresa, accompagnati dagli uomini della procura, si sono recati sui terreni da “scandagliare”. Dopo il sopralluogo è stato stilato un programmaper icarotaggi daeseguire nei punti criticidove nei mesi scorsi è stata rilevata radioattività anomala o presenza di materiali nocivi e inquinati.

Oggi proseguiranno le “escursioni” nella vallata sottoesame. Lunedì prossimo le trivellazioni cominceranno nella parte più bassa della zona colli-nare attraversata dal fiume Oliva. Precisamente si comincerà a scavare in località Foresta di Serra d’Aiello su una superficie di terreno proprio adiacente al corso d’acqua. Contestualmente, a poche decine di metri, verranno eseguite verifiche sulla briglia realizzata sul fiume Oliva alla cui base si troverebbe una sorta di “sarcofago” di dubbia funzione: si sospetta che in questa specie di vano ricavato nella parte interna della briglia possano essere state nascoste scorie tossiche e pericolose. Il lunedì successivo il cantiere e le trivelle verranno portate un paio di chilometri più a monte, in località Valle del Signore di Aiello Calabro, sempre lungo il letto del fiume Oliva. Lì si trova la cava dismessa dove i contatori Geiger hanno misurato elevati indici di radioattività. I tecnici dell’Arpa dell’Ispra, a seguito di una serie diaccertamenti erilevazioni, hanno già tracciato una mappa con i punti precisi su cui bisognerà intervenire.

Lo scopo di questa delicata operazione è scoprire l’origine delle emissioni radioattive non conformi alla normalità. Si ritiene che nel giro di un mese i carotaggi saranno ultimati. Si ricorda, che i siti in questione distano solo tre chilometri dalla spiaggia amanteana dove, nel dicembre del 1990, si arenò la Jolly Rosso. Il misterioso spiaggiamento della motonave ha gettato un velo di sospetto su tutta la fascia del basso Tirreno cosentino. Velo, che trascorsi vent’anni, non è stato ancora rimosso.

Fonte: Il Quotidiano del 22/04/10 pag. 36
23/04/2010
 |  Bookmark and Share
 |  Ascolta con webReader

0 commenti.

Per inserire un commento è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

0 commenti.
Il più recentein cima. Inverti ordine di visualizzazione

In questa sezione

Avis 5x1000


AielloCalabro.Net


Add to Google