AielloCalabro.Net

CreditsPrivacy

4.04

Mercoledì

06/07/2022

 
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
 

Comunicato stampa di Alleanza di Progresso per Aiello su Barbara Balzerani

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Alleanza di Progresso per Aiello riguardo alla presentazione del libro di Barbara Balzerani, tenutasi in piazza Plebiscito (qui potete trovare il file originale del comunicato in pdf):

***

COMUNICATO STAMPA DI ALLEANZA DI PROGRESSO

Quando un Sindaco ha perso il senso della ragione dimenticando le vittime del terrorismo

Un'altra pagina nera è stata scritta in questo paese, ormai smarrito e sconfortato, l'altra sera in occasione della presentazione del libro "Perché io, perché non tu" della ex terrorista e brigatista rossa Barbara Balzerani. Una pagina, che comunque la si voglia leggere, ha offeso la coscienza morale e civile di quanti credono nella libertà, nella democrazia , nella convivenza civile.

Una circostanza che ha ucciso e schernito, per la seconda volta, quanti sono morti senza colpe, in virtù della furia omicida, assassina e nichilista di una minoranza di esaltati che, con la guerra armata e la paura, hanno tentato di sovvertire un ordine democratico negli anni di piombo che il mondo intero e la storia ha biasimato e condannato. Di questi anni di piombo, Barbara Balzerani ne è stata una tragica protagonista, contribuendo con la sua diabolica e censurabile esaltazione, a consegnare alla storia di un paese civile e democratico misfatti che mai si potranno dimenticare e mai si potranno abiurare. Quale giudizio si può dare ad una manifestazione di anacronistica riconciliazione storica e personale, se non quello di una offesa al senso comune, all'onestà culturale e democratica di un intero popolo. Popolo fatto di cittadini onesti che hanno creduto e, fortunatamente, continuano a credere nella democrazia, nei suoi valori etici, morali e costituzionali. È proprio vero che il sonno della ragione crea dei mostri, ed il mostro è apparso in tutta la sua onnipotenza delirante giorno 18/08/09 alle ore 18,30 con il beneplacito consapevole di una folta schiera di timorati di Dio, che ha condiviso il fatto che si consumasse una vergogna etica morale e religiosa. Costoro sanno e, fanno finta di non sapere, che la Balzerani si è macchiata di sangue omicida rivendicando essa stessa dal carcere: l'omicidio dell'ex sindaco di Firenze Lando Conti e la rapina di via Prati di Papa a Roma che costò la vita a due agenti; che in via Fani, durante l'assassinio della scorta ed il sequestro di Aldo Moro, fermò il traffico e poi gestì con Mario Moretti il covo prigione di via Gradoli dopo averlo lei stessa individuato e preso in affitto; che è stata condannata a ben tre ergastoli per l'uccisione di quattro carabinieri a Genova; che di questi misfatti assassini non si è mai ravveduta, pentita o dissociata. Ci chiediamo, al di là di luoghi comuni, come si fa a non avvertire un senso di colpa e di vergogna di fronte alla propria coscienza di cristiani e cattolici democratici. Il mondo cattolico locale, la chiesa con il suo magistero riconducibile e principi di pace e di solidarietà non può rimanere muta e sorda rispetto ad un tale misfatto di inaudita gravità anche di natura religiosa. Inoltre, è doveroso ricordare che l'attuale amministrazione è costituita anche da ex Democratici-Cristiani, molto legati, in passato, alla figura di Aldo Moro e che il giorno della presentazione non hanno proferito parola contraria ai tanti sciagurati e atroci pensieri, liberamente professati durante la manifestazione "culturale". Si è data l'opportunità al carnefice di diventare vittima! Alleanza di Progresso si dissocia convintamene dall'assurda mostruosità di riconciliare la storia ed un personaggio che, ancora oggi, si ostina ad abiurare il passato fatto di morti, di omicidi, di rapine e di atti inconsulti che hanno minato gravemente la democrazia e la convivenza civile del nostro paese. Non si può che essere indignati e lo saremo sempre fino a quando l'incauto nuovo sindaco, i suoi adepti, il mondo cattolico muto, silenzioso e connivente non pongono in essere atti di perdono non solo di fronte alla propria coscienza , ma anche nei confronti della collettività e del popolo democratico.

Costoro devono sapere che il conto con i tanti morti ammazzati in modo vile, si può si saldare con la giustizia legale, ma mai e poi mai: con la coscienza religiosa, cattolica e cristiana.

Chi ha voluto questa iniziativa abbia il coraggio di fare pubblica ammenda di quanto accaduto, perché ha la possibilità di recuperare parte della propria dignità di uomo democratico, di fronte a Dio ed alla propria coscienza.

Comunque, egli, non è certamente degno di rappresentare e parlare in nome di quella parte di collettività aiellese che si rifiuta di essere omologata ed asservita ad interessi che non appartengono al rispetto della morale pubblica.

 

Alleanza di Progresso

19/08/2009
 |  Bookmark and Share
 |  Ascolta con webReader

24 commenti.

Per inserire un commento è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

24 commenti.
Il più recentein cima. Inverti ordine di visualizzazione

ma io ho saputo di una sola persona, in piazza quella sera, a contestare fermamente ciò che stava avvenendo. Ovviamente, considerata l'assenza di tutti gli altri che adesso magari scrivono qui sopra, l'unico presente è stato sopraffatto...dove eravate quella sera?


Se passasse questo concetto ogni persona, macchiata di qualunque tipo di crimine sarebbe abilitata a propagandare liberamente ( e remunerativamente) la proia visione delle vicende accadute. Pensiamo a quale orrore sarebbe se un personaggio come hitler sarebbe riabilitato a SCRIVERE LA STORIA SECONDO IL SUO MODO DI VEDERE, eppure anch'egli è una testimonianza ... TUTTI NOI FACCIAMO PARTE DELLA sTORIA E DEL CONSEGUENTE MUTARE DELLE COSE, OGNUNO DI NOI PUO' TESTIMONIARE UN VISSUTO, UN PROPRIO MODO DI CONCEPIRE LA REALTA', ma nessuno di noi ha maccHiato di sangue una NAZIONE COLPENDO LO STATO DI CUI IACUCCI E' RAPPRESENTANTE. rIABILITARE TERRORISTI, NAZISTI DEL DOPO SECONDA GUERRA MONDIALE, MAFIOSI o autori di stragi è qualcosa di ORRENDO. Oggi allo stato attuale delle cose e delle conoscenze si può fare solo DELLA TRISTE CRONACA E RIFLETTERE SULLA MALA GIUSTIZIA ITALIANA E SUL MODO DI OPERARE DI ALCUNI AMMINISTRATORI LOCALI


Penso che personaggi del genere debbano scontare la propia pena in carcere e non andare in giro per l'italia. La balzerani è venuta ad aiello per promuovere e VENDERE IL PROPRIO LIBRO col benestare dell'amministrazione comunale. La ricostruzione della storia è affidata sempre ai posteri e per mano di STORICI ED INTELLETTUALI DI GENERAZIONI FURURE, non POLITICI O PEGGIO AMMINISTRATORI, perchè ricordiamo tutti IACUCCI è il SINDACO DI AIELLO E' LO STATO, e promuovere eventi del genere per il propio io SMISURATO mortifica la DEMOCRAZIA, LE ISTITUZIONI, LO STATO NONCHEE' LE VITTIME DEL TERRORISMO CHE GRIDANO GIUSTIZIA!! penso che se hitler fasse stato vivo non sarebbe sato invitato da nessuno per una propria testimonianza così Bin Laden e Toto rina.


Danilo Ame.

Premetto che ritengo i componenti delle br dei terroristi e non accetterò mai che si riqualifichino persone che hanno commesso crimini di quella gravità. Sono convinto che per via delle loro scelte sia stato, almeno in parte, compromesso il sogno di quei compagni che negli anni '70 e '80 credevano in un partito comunista che potesse rappresentare l'alternativa politica al governo. Vi ricordo che nel 76 il PCI era al 34,4% e nel 84 diventava il primo partito nazionale. Detto ciò, ritengo che in ogni caso l'incontro organizzato dell'amministrazione comunale con la Balzerani sia stato positivo, se non altro per il fatto che ha aperto una discussione su un argomento come quello delle "br e gli anni di piombo" che rappresenta una fase della storia d'italia della quale bisogna ancora sciogliere molti nodi. E per capire è indispensabile interrogare e interpretare i protagonisti di quegli anni, sia che siano politici, faccendieri, terroristi o vittime di quelli anni oscuri. Prima di consegnare alla storia quegli eventi dobbiamo essere disposti a parlare e accettare il contributo di tutti i protagonisti: cattivi o buoni che siano. Capisco che non è facile accettare l'apporto di personaggi come quello invitato da Iacucci, ma forse le critiche rivolte all'amministrazione sono state mal poste. E' comunque va riconosciuto al Sindaco un atto di coraggio che almeno per una volta non insegue i consensi popolari.


se l'assessore alla culrura pucci promuove questo tipo di eventi FACENDOLI PASSARE PER CULTURA si dimetta immediatamente... perchè GLI AIELLESI NON SI IDENTIFICANO CON UN ASSASSINA E NON HANNO NIENTE DA IMPARARE DA ESSA.Se questa è la cultura che ci proponete fate PRIMA A RESTARE A CASA


Caro pagnotta, caro stefanoil e tutti gli altri che criticate iacucci e mettete giustamente in risalto il SILENZIO ASSORDANTE della MAGGIORANZA ORMAI COMPLETAMENTE ASSERVITA A IACUCCI di non aver prese le distante di non aver detto una parola a riguardo, di non aver manifestato la PRORPIA CONTRARIETA' A RIGUARDO, ma non sapete che ELEONORA PUCCI insieme al sindaco ha invitato diversi personaggi a partecipare a tale evento. tUTTI ACCUMUNATI DA UN PASSATO NEL PARTITO COMUNISTA COME l'ex sindaco di Nocera. L'evento culrurale così da loro considerato non è altro che un inno alla morte rinnegando tutto i principi a cui SI ISPIRA IL PARTITO DEMOCRATICO.... tra cui moro stesso


@ "willer 23/08/2009 9.01" - oramai il sindaco ha perso la testa... Si erge al si sopra della morale comune CONSIDERANDOSI ONNIPOTENTE, INFALLIBILE,INSINDACABILE CAPACE di fare ogni cosa ANCHE FAR VENIRE UN ASSASSINO, FACENDOLO PASSARE COME EROE NAZIONALE. Questo perchè la sua maggioranza è debole asOggettata e condizionata da lui, che deve anche se non CONDIVIDE SEGUIRE LE FOLLIE del proprio LEADER. Mi domando l'assessore alla cultura e quello all'istruzione COSA PENSANO A RIGUARDO.... DATO CHE PER IL RUOLO CHE RIVESTONO HANNO VOCE IN CAPITOLO. Intendono questa Cultura ed istruzione? Questi Esempi da SEGUIRE??


ho appena letto i diversi commenti sul caso della "STAR" Balzerani a seguito della sua presenza ad Aiello.Cari amici lettori,ognuno da il proprio giudizio ed esprime liberamente un consenso ma ciò che è grave e che mi fa riflettere riguarda,invece,il Sig.Sindaco:si pensava di conoscerlo? no cari Aiellesi nemmeno lui stesso ,forse si conosce,non sa che forse soffre di Delirio di Onnipotenza:Questa sintomologia è pericolosa!


un paese ormai allo sbando completto vergogna, poi non capisco cosa centra il Sig. Berlusconi , io voglio fare i complimenti ancora una volta Stefano IanniL. per essere intervenuto la sera della presentazione. Fabio Pagnotta


Questo evento non è una semlice biga tra maggioranze e minoranza o tra partiti è qualcosa di più. Fortumnatamente la maggioranza degli aiellesi condanna questi atti criminosi che ledono l'immagine del nostro paese democratico. lA COSA ANCORA PIù GRAVE CHE NELLA MAGGIORANZA ANCORA UNA VOLTA NESSUNO SI SIA DISSOCIATO DA QUESTO EVENTO. Che sia democristiano o meno, in questo caso non c'entra perchè si parla di una persona cbe nella sua vita ha prodotto MORTI ED ORRORE. La nostra società deve avere esempi positivi... sarebbe stato bello invitare chi lotta contro la mafia, chi ha subito violenze, chi si è distinto per qualcosa di positivo nella nostra società. Purtroppo siamo alla sbando più ttotale dove chi uccide viene premiato e chi viene ucciso va nel dimenticatoio. La differenza tra bene e male deve essere colta in primis dall'amministrazione che deve saper educare e dare valori al paese intero, altrimenti cadremo sempre di più in un baratro oscuro.


Penso che quello che è accaduta sia gravissimo... un terrorista celebrato come una Star. Balzerani è stata una tra i più feroci e sanguinari brigatisti della storia EUROPEA, è stata coinvolta nell'uccisione di 4 carabinieri a Genova , senza pensare alla scorta di ALDO MORO barbaramente trucidata come lo è stata quella Falcone a Capaci. Qante povera famigli, quanta povera gente è stata falcidiata. Semplici carabinieri che facevano il proprio lavoro e che non sono mai più tornati alle loro case. sTAGI, SANGUE, TERRORE, questo ha seminato tale gente, che giorno 18 pacatamente e col sorriso stampato in faccia promuoveva la vendita del proprio libro. L'immagine che mi ha dato più fastidio è stato l'abraccio della Balzerani col nostro sindaco Iacucci, una scena orrenda, il nostro rappresentante che tratta criminali come persone per bene anzi come persone di spicco, mi ha fatto venire il volta stomaco.


iN QUANTO ALLA censura la BALZERANI ha potuto liberamente esprimere il propio pensiero... tanro che la minoranza ha esercitato il proprio diritto di critica non DURANTE LA MANIFESTAZIONE ma il giono seguente. A dimostrazione che la Balzerani ha potuto fare e dire quello che voleva fin dal giorno che è arrivata ad Aiello senza subire alcun CENSURA. Ma questo non può non far prendere posizione a chi non condivide LA SCELTE SCELLERATE DI UN AMMINISTRAZIONE CHE SEMPRE MENO RAPPRESENTA I PRORPI CITTADINI E CHE HA PERSO IL LUME DELLA RAGIONE


@ "stefano 20/08/2009 12.05" - tI DO UN CONSIGLIO vai a parlare di berlusconi ai familiare delle vittime del terrorismo e vedrai come verrai accolto. La balzerani ha PRIVATO DELLA VITA NUMEROSE PERSONE INnOCENTI, distruggendo famiglie intere e costringendole AD UN LUTTO PERPETUO. Vallo a dire a loro che la balzerani è come berlusconi, dillo a loro che le loro sofferenze sona causa no di una mano ARMATA MA DEL FANTOMATICO CASO. CARO Stefano vergognati, ed abbi un pò di rispetto per i morti ammazzati da questi criminali.. CHE RIPETO SONO STATI PORTATI AD AIELLO E VOLUTI DA IACUCCI


@ "stefano 20/08/2009 12.05" - Non capisco il tuo voler giustificare un assassino mettendo in ballo persone che non c'entrano ne dalla porta ne dalla finestra in questa triste vicenda. Qua si parla di SCELTE CHIARA E BEN DEFINITE che ha fatto l'amministrazione comunale invitando e promuovendo la Balzerani. L'amministrazione deve egersi A PALADINA DELLLO STATO di cui essa stessa fa parte e rappresenta non diventare FAN DI BRIGATISTI, SOVVERSIVI o qialsivoglia CRIMINALE...


Chiunque può esprimere il proprio pensiero, anche se è stato più volte condannato all'ergastolo. Ovviamente sarà legittimo criticarlo e/o valutare l'opportunità di invitarlo a parlare. Ciò che ritengo sbagliato è tentare di estendere il diritto con pretese di censura sommaria. Con gli esempi che ho fatto non voglio certo ridurre le responsabilità di nessuno ma solo dire che il contesto sociale-istituzionale in cui ci troviamo meriti indagine profonda. Mi spiace che il mio riferimento a Berlusconi o Andreotti venga rocondotto a un mero giudizio politico. Si legga anche su wikipedia la pagina su costoro; ci sono tante cose che non si sentono in televisione. Ci sono sentenze e ci sono prove. Così come esiste un braccio armato e volti impresentabili (provenzano, Balzerani, ecc.), cito un procuratore antimafia, c'è poi la borghesia mafiosa e presentabile che frequenta i palazzi del potere nelle istituzioni. Il potere è lo stesso, la mano è la stessa, e le stragi sono utili alla loro politica.


@ "stefanoIL 19/08/2009 22.45" - concordo. La balzerani non si è mai dichiarata pentita di quello che ha fatto (la sempe rivendicato) bensì si è dichiarata SCONFITTA dallo stato, come se stesse combattendo una guerra. Senza pentimento non può esserci assoluzione. Caro stefano non so se hai notato ma chi va a battersi il petto in chiesa diverse volte al giorno era li a commemorare la delittuosa autrice. Il sindaco deve saper DISTINGUERE TRA MALE E BENE, per impartire una corretta condotta alla cittadinanza da esso rappresentata. Purtroppo la cosa più grave che questo sindaco sta producendo ad aiello è la totale perdita di principi, valori ed ideali, creando una societa attonità, annichilita, smarrita ed impaurita che non riesce più a distinguere IL GIUSTO DAL SBAGLIATO e che si trova molte volte complice inconsapevoli di schifose meschinità.


non potevo esimermi dall'intervenire. dico solo una cosa. Caro stefano, anch'io sono contro la politica berlusconiana, andreottiana ecc. ma costoro che hai pronunciato non sono condannati a tre ergastoli per aver ucciso e pianificato omicidi. se ieri siete stati attenti, con il suo libro, la Balzerani non si è mica pentita,ha solo delegato agli altri, a questa "società anomala" e al caso la responsabilità di aver generato in lei quei comportamenti. cosa ancora più grave, ci sono persone che per non aver pagato una multa di pochi euro, non possono contrarre un mutuo in banca o viene loro pignorata la propria abitazione. al contrario la signora Balzerani ha commesso e pianificato, e ciò si può affermare in quanto ella l'ha rivendicato, vari omicidi tra cui quello di Moro.ancora troppo fresche sono le lacrime di chi ha perso i propri cari, per porre già nell'oblio più assoluto questi atroci eventi.


@ "stefano 19/08/2009 21.59" - lA COSA VWRAMENTE MOSTRUOSA e che parli di facile condanne per chi ha ucciso decine di persone e che alla fine non ha nemmeno scontato tutta la propria condanna,(MA CHE ALL'ETà DI 50 ANNI PUò RIFARSI UNA VITA) MENTE I VERI CONDANNATI SONO I FAMILIARI DELLE VITTIME UCCISI UNA SECONDA VOLTA DALL'INGIUSTIZIA ITALIANA e che sono costretti a patire sofferenze per il RESTO delle loro vite. Specie quando uomini delle istituzioni ORGANIZZANO eventi del genere promuovendo queste condotte e facendo guadagbare (con la vendita dei libri) questa gente


Voglio inoltre fare notare che manifesti, critiche ecc. da parte di ADP sono comparse il giorno dopo che la manifestazione è terminata E NON NELLO SVOLGIMENTO GARANDENDO QUALSIVOGLIA LIBERTà DI PAROLA E DI OPINIONE DA PARTE DELL'AURRICE e questo mi dispiace dirlo è un altro carattere distintivo che diversifica ADP da uniti per aiello. Ha fatto bene adp a non interrompere la manifestazione e altrettanto bene ha fatto a prendere le distanze da criminali CHE POCO HANNO DI UMANO E CHE NON CONOSCONO LA PIETA'.


le persone che hai appena citato non hanno mai ucciso nessuno... e nessuno li ha mai portati ad aiello per omagiarli e penso che nessuno mai ne abbia tirato le parti. Se siete ridotti a questo vuol dire che camminate veramente in cattive acque. Tirate in ballo Berlusconi per giustificare la presenza di una pluriomicida ad aiello PRESENTATA DAL NOSTRO SINDACO IACUCCI ( che rappresenta non se stesso ma l'intera comunità) Vorrei sapere quanti aiellesi hanno condiviso questo evento

1 2

Avis 5x1000

Olivhere.com: the agrifood marketplace.


AielloCalabro.Net


Add to Google