AielloCalabro.Net

CreditsPrivacy

6.47

Mercoledì

16/10/2019

 
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
 
Sei in /Aiello Calabro/Ricorrenze e feste/San Geniale

Prima domenica di maggio: San Geniale

Il corpo di S. Geniale Martire, morto a testimonianza dell’ Evangelo, venne trovato nelle Catacombe di S. Lorenzo, conosciute a Roma.

Il 4 maggio 1656 le reliquie di S. Geniale furono estratte dalle Catacombe su ordine di Papa Alessandro VII e vennero consegnate al cardinale Alderano Cybo, nipote del primo marchese di Aiello, al quale giunsero le preghiere degli Aiellesi per ottenere le Reliquie di un Martire. Allorche’ si predispose che il Corpo di S. Geniale fosse trasportato ad Aiello e quando cio’ avvenne tali parole furono pronunciate: “Corpus S. Genials Mart. Cum vitro sanguine tincto et lapide marmorea… de mandato S. S. ex Coemeterio S. Laurentii”.

Il 26 luglio 1667 la cassa contenente le S. Reliquie giunsero ad Aiello e furono trasportate nel Monastero di S. Chiara. Domenica 6 maggio 1668 il Vicario Generale di Tropea D. Orazio D’ Amato di Amantea giunse ad Aiello e aprendo la cassa dove vi erano le Reliquie di S. Geniale, trovo’ il corpo intatto. Comunicatolo al popolo, una sola frase espesse l’ entusiasmo e la gioia collettiva: “Ecco il nostro Protettore”.

Dopo l’ esposizione alla venerazione dei fedeli, le Reliquie furono trasportate nella Cappella gentilizia della famiglia Cybo. Da allora, come giorno di sua Traslazione, ad ogni prima domenica di maggio si celebra la Festa in onore del S. Martire Geniale.

Le grazie e i miracoli che Aiello ricevette dal Santo sono state tante. Fu la mano di S. Geniale a sostenere il paese nelle innumerevoli scosse di terremoto, nelle alluvioni che colpirono le campagne, dalle malattie contagiose. Il 5 febbraio 1783, anno di uno dei terribili terremoti che colpirono la Calabria, il Sindaco predispose una pubblica processione di penitenza con obbligo di sostenere le spese necessarie a comprare un cero per onorare e ringraziare S. Geniale, che con i suoi occhi ha riguardato un paese e l’ ha protetto dalle disgrazie. Da allora il 5 febbraio di ogni anno si ripete il medesimo omaggio in onore del Santissimo Martire.

E nel cielo limpido di questo giorno di festa un grande pallone vola alto sopra gli occhi del popolo….. e’ una piccola mongolfiera, e’ un piccolo gesto per S. Geniale, un segno d’ amore e devozione per dimostrare che i nostri occhi lo assistono, come i suoi assistono noi.

Rosanna Lepore
 |  Bookmark and Share
 |  Ascolta con webReader

0 commenti.

Per inserire un commento è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

0 commenti.
Il più recentein cima. Inverti ordine di visualizzazione

Avis 5x1000


AielloCalabro.Net


Add to Google