AielloCalabro.Net

CreditsPrivacy

11.55

Mercoledì

23/08/2017

 
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
 
Sei in /Notiziario/Archivio/Archivio Notizie da Aiello/Anno 2009/Campo scuola./Manifestazione conclusiva del Campo scuola

Istituto Comprensivo di Aiello Calabro. Manifestazione conclusiva del Campo scuola

Caterina Policicchio

Caterina Policicchio (foto Savuto Web)

AIELLO CALABRO – Quella del “campo scuola in natura” è stata, per i ragazzi che l’hanno vissuta, una esperienza che ha rappresentato «un momento educativo e formativo divertente ed originale che attraverso percorsi di esplorazione e conoscenza, ha permesso l’interiorizzazione di comportamenti ed abitudini corretti nei confronti della natura».
È questo in sintesi il risultato dell’iniziativa didattica finanziata dal Por Calabria intrapresa ad ottobre scorso dall'Istituto Comprensivo di Aiello Calabro, la cui manifestazione conclusiva si è tenuta nei giorni scorsi.
«I campi scuola – ha detto nel corso della cerimonia la dirigente Caterina Policicchio, dopo aver definito tali iniziative come “una ventata di novità nella scuola calabrese”, introdotta dal vicepresidente della regione Calabria, Domenico Cersosimo - sono  un esempio concreto di un iter didattico "diverso", ma percorribile in qualsiasi realtà scolastica in quanto collocabile nella programmazione curricolare di un percorso formativo che si interroghi sul ruolo e sulla funzione della scuola in un momento, come quello attuale, caratterizzato da profondi cambiamenti culturali e strutturali. I campi scuola – ha aggiunto - hanno costituito uno stimolo di grande efficacia per "leggere la realtà", in questo caso l'Ambiente, come campo di interazioni dinamiche tra eventi fisici naturali ed umani».
Apprezzamenti verso il percorso formativo intrapreso dall’Istituto Comprensivo (che ingloba i plessi di Aiello, Serra e Cleto, ndc) sono venuti da più parti. Il sindaco di Aiello, Iacucci, ha ribadito la piena disponibilità, sempre dimostrata, da parte dell'Ente verso ogni iniziativa dell'Istituzione scolastica «perché la scuola – ha dichiarato - rappresenta il luogo di crescita per le future generazioni».
Plausi per la riuscita del progetto, anche da Di Donna, capo Ufficio Stampa del vicepresidente della Giunta regionale, Cersosimo, che ha sottolineato la valenza educativa e l’importanza di cogliere tali occasioni formative da parte delle scuole; e dall’assessore provinciale alla Cultura, Maria Francesca Corigliano. Dello stesso tenore gli interventi di Nicola Penta dell’Ufficio scolastico provinciale che si è soffermato sulla valenza pedagogica dell’iniziativa; del già dirigente scolastico Mario Giannuzzi e dell’assessore alla P.I. del comune, Lucia Baldini.
Infine, la docente Franca Cuglietta  ha esposto ai presenti le diverse fasi sottolineando i punti di forza dell’iniziativa che sono stati, tra gli altri, la socializzazione e il lavoro di equipe che ha fatto sì che la sinergia tra tutti gli operatori coinvolti diventasse una occasione di crescita professionale ed umana. La Cuglietta si è inoltre complimentata con i 40 alunni «che sono stati fantastici – ha detto - sia per l’interesse e la partecipazione che per il comportamento veramente esemplare».

Bruno Pino
18/12/2009
 |  Bookmark and Share
 |  Ascolta con webReader

0 commenti.

Per inserire un commento è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

0 commenti.
Il più recentein cima. Inverti ordine di visualizzazione

Avis 5x1000


AielloCalabro.Net


Add to Google