AielloCalabro.Net

CreditsPrivacy

15.58

Lunedì

20/09/2021

 
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
 
Sei in /Rubriche/COSTUME&SOCIETA'/Attacco al cuore di Londra

Attacco al cuore di Londra, strage del terrore

Il premier ha parlato da Gleanegles prima di volare a Londra
"Difendiamo i nostri valori, siamo più determinati di chi vuole la morte"
Blair parla alla nazione
"E' terrorismo, il G8 va avanti"
"Barbaro colpire mentre siamo qui per aiutare l'Africa"

GLENEAGLES - Il viso tirato di Tony Blair contrasta con il sorriso radioso che aveva solo ieri quando ha parlato dei Giochi Olimpici. Il premier britannico parla alla nazione da Gleneagles, dove sta partecipando al G8, deve dare la prima risposta del Paese all'attacco. E comincia proprio ammettendo che Londra, dopo New York e Madrid, è stata colpita al cuore dal terrorismo. Ma il premier non parla di Iraq, collega l'attentato al vertice dei paesi industrializzati.

"Posso darvi informazioni limitate, stiamo cercando di capire cosa sta succedendo - ha esordito terreo Blair - E' ragionevolmente chiaro che si è trattato di attacchi terroristici e che ci sono molti morti, ai quali vanno i pensieri e le preghiere miei e del governo. In un paio d'ore lascerò il G8 per essere vicino alla nazione, ma tornerò in Scozia questa sera".

Scosso e preoccupato, ma determinato, Blair ribadisce: "Questi terroristi devono capire che la nostra determinazione a difendere i nostri valori e il nostro modo di vita è più forte della loro determinazione a seminare morte e distruzione". "Qualunque cosa faranno non riusciranno mai a distruggere quello che amiamo di questo paese".

Per Blair è evidente il desiderio degli attentatori di colpire "in coincidenza con l'avvio del G8". "Ma la nostra determinazione a difendere la libertà - ha affermato - è più grande di quella dei terroristi di imporre l'estremismo e la violenza al mondo".

Blair ha poi annunciato che il vertice del G8 andrà avanti, anche se questo pomeriggio tornerà a Londra per qualche ora. "Tutti i leader dei paesi riuniti attorno al tavolo hanno esperienza di terrorismo - ha detto - e hanno mostrato la determinazione a sconfiggere il terrorismo. Trovo particolarmente barbaro che questo attentato venga compiuto mentre siamo qui riuniti a cercare di aiutare l'Africa e a risolvere i problemi del clima".

fonte: La Repubblica
07/07/2005
 |  Bookmark and Share
 |  Ascolta con webReader

3 commenti.

Per inserire un commento è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

3 commenti.
Il più recentein cima. Inverti ordine di visualizzazione

Palli.....

Non si sa contro chi combattere, il pericolo è in ogni angolo, il pericolo appare quando meno te lo aspetti.... l'Italia è stata avvisata.... l'Italia piangerà.... E'una guerra da combattere contro incogniti nemici mascherati da bombe assassine....tutto ciò lascia un pò senza parole per l'impotenza di chi non sa che fare per porre fine a questo odio infinito da parte di un mondo che ragiona a proprio modo. Il dispiacere, misto alla paura, è davvero tanto.....


Luciano Imperato

Io vivo a Milano. Quotidianamente utilizzo il tram- metrò per spostarmi da casa ed andare in centro, tempo di spostamento 15 minuti. Mi sono accorto che c'è più controllo quando salgo sul metrò. Non perchè prima non c'era ma era meno evidente.Per quanto riguarda ciò che è successo a Londra è di una estrema gravità. Il terrorismo internazionale si può debellare essendo coesi:sia quelli di destra che quelli di sinistra.Purtroppo i nostri due schieramenti, ma maggiormente quelli di sinistra, con i loro atteggiamenti ( vedi per i finanziamenti per la missione di pace, si di pace , sono sparpagliati)favoriscono questa situazione.Girando per Milano si vedono tanti stranieri-extra comunitari che lavorano nei mercati , mentre tantissimi sono sempre in giro oziando. Sono queste le persone pericolose che vengono assoldate per delinquere. Lo so che è poca cosa ma sarebbe importante che anche ad Aiello si manifestasse contro il terrorismo organizzando una serata con fiaccolata notturna nel mese di Agosto, quando tante persone villeggiano ad Aiello ma coinvolgendo anche i turisti che sono ad Amantea. Se questa proposta può interessare sarò disponibile a dare una mano.Ci servirebbero il patrocinio del comune e l'aiuto delle associazioni di Aiello. Arrivederci a presto. Luciano Imperato


Incredibile quì nessun commento? E' un fatto gravissimo quello successo a Londra, si ripeterà a breve a Roma e noi non ci pensiamo affatto.

1

Avis 5x1000


AielloCalabro.Net


Add to Google