AielloCalabro.Net

CreditsPrivacy

3.35

Lunedì

19/08/2019

 
Traduci English Français Español Deutsch Portuguese
 
Sei in /Aiello Calabro/Folklore/Iniziati i preparativi per S. Geniale

Iniziati i preparativi per S. Geniale


Dopo diversi decenni ripristinata la Procura del Patrono



AIELLO CALABRO – Il 2005 è l’anno del centenario del terremoto dell’8 settembre 1905 ed unitamente alle iniziative civili per commemorare quel tragico evento che causò 557 morti in tutta la Calabria, 23 dei quali in Aiello, pure le celebrazioni religiose, come quella patronale della prima domenica di maggio, assumono significati più profondi.
Per l’occasione, la Collegiata Arcipretale di Santa Maria Maggiore, retta dal sacerdote Don Ortensio Amendola, ha inteso rivitalizzare la Procura di S. Geniale, uno degli organismi laici che sino a qualche decennio fa era a supporto della parrocchia per l’organizzazione delle celebrazioni patronali. Gianfrancesco Solferino, che già l’anno scorso, meritoriamente, aveva supportato il finanziamento del restauro della statua settecentesca di S. Geniale Martire, patrono della cittadina, è il neo responsabile della Procura.
Nell’imminenza delle celebrazioni che inizieranno con il Novenario il prossimo 22 aprile e termineranno con la Solennità del Santo Patrono domenica primo maggio, il Parroco don Amendola e lo stesso Solferino, hanno inteso rivolgere alla comunità una lettera aperta.
“Carissimi Aiellesi – è scritto nel documento - si apprestano ormai i giorni della festa di San Geniale e, anche per quest’anno, interpretando i sentimenti e la devozione di voi tutti, vorremmo che le celebrazioni patronali assumessero una particolare solennità. Ci sembra, infatti, doveroso associare l’espressione collettiva di devozione verso il Patrono con il ricordo del terremoto del 1905 di cui proprio l’8 settembre p.v. ricorrerà il primo centenario. Non possiamo esimerci – spiegano nella missiva - dal richiamare alla memoria un evento così drammatico della storia aiellese, foriero di lutti e di devastazioni, la cui eco ancora risuona nell’immaginario collettivo. Uno strappo indelebile nella millenaria storia di Aiello, ma pur sempre affrontato dai nostri padri con coraggio e gran fede.
Rievocare un così significativo avvenimento – scrivono ancora il parroco ed il neoprocuratore -, proprio durante la festa patronale, non rappresenterà soltanto un vago riaffiorare dalla memoria di ricordi cronacistici. Rivivendo, attraverso la preghiera, la grande ‘tragedia di Aiello’ riscopriremo il valore più recondito della nostra storia, la passione dei nostri avi per questa terra, la loro tenacia, ma più di tutto la loro fede che si è fatta speranza per il futuro, sostegno nella prova, ardimento nella ricostruzione”.
Anche se non all’interno delle celebrazioni della prima domenica di maggio, ma in una cerimonia apposita la cui data non è stata ancora stabilita, in segno fattivo di rinnovata devozione la comunità aiellese, con un gesto simbolico di assoluta novità, offrirà al Santo Patrono le ‘Chiavi della Città’. Due chiavi in argento - disegnate e realizzate dal Maestro Pasquale Bruni, insigne orafo di fama mondiale e aiellese di nascita - “che vogliono esprimere l’incondizionato atto di affidamento di Aiello a San Geniale, il rendimento di grazie per aver superato momenti drammatici ma anche un atto di supplica perché, tramite la sua intercessione, se ne deprechino altri in futuro”.
Per realizzare questa iniziativa, gli estensori della lettera chiedono “un piccolo segno di generosità”. “Ognuno – esortano - contribuisca come sente e come può. Sarà davvero esaltante pensare che quelle due chiavi simboliche risplenderanno tra le mani di San Geniale come un pegno di fede che ciascun aiellese dal profondo del cuore ha voluto tributare al Patrono”.
Intanto, è iniziata la questua che servirà a raccogliere i fondi necessari al conio delle chiavi che, come ci hanno fatto sapere gli organizzatori, saranno consegnate al protettore, con una cerimonia apposita, non appena saranno realizzate dal maestro Bruni. Da segnalare pure che, il residuo della questua sarà destinato al restauro di opere d’arte come la piccola e pregevolissima statua della Immacolata, conservata in Santi Cosma e Damiano.

Leggi la lettera originale della Procura di S. Geniale cliccando quì.


Bruno Pino
16/04/2005
 |  Bookmark and Share
 |  Ascolta con webReader

3 commenti.

Per inserire un commento è necessario accedere al sito.

Accedi
Nome utente
Password
 
 
Registrati | Recupera dati

3 commenti.
Il più recentein cima. Inverti ordine di visualizzazione

S.Geniale è stato "sentito"....le antiche tradizioni e un clima di unione e di pace si respirava..... e per la prima volta le mongolfiere mi son volate davanti.... molto bello il servizio fotografico, testimonianze di momenti belli da ricordare, di una partecipazione popolare che ha lasciato un segno, un piccolo segno, ma va bene anche così....


Come saprete, Aiello è un bel paese. Potrebbe avere molto turismo, se solo ci fosse un po' di organizzazione in più (magari a breve farò una proposta). L'anno scorso, in occasione della festa di S. Geniale, fu organizzata una bella giornata, con diverse iniziative non solo religiose. Tra questa una visita guidata. Chi vi partecipò l'anno scorso, ha comunicato che ci ritorna volentieri sabato 30 per una escursione, però senza guida. Di seguito il link dove troverete l'annuncio dei ragazzi di Cosenzainrete e degli amici della montagna. Ciao a tutti. Bruno http://www.cosenzainrete.it/forum.php?sid=2536


Venerdì 22 inizia il Novenario di preparazione alle celebrazioni del santo Patrono di Aiello. Ecco di seguito il programma. Collegiata Arcipretale Santa Maria Maggiore Aiello Calabro (CS) Procura per le celebrazioni patronali in onore di San Geniale Martire _________________________________ RICORRENDO IL I CENTENARIO DEL DRAMMATICO Terremoto del 1905 il Popolo Aiellese solennemente celebra SAN GENIALE MARTIRE SUO PRINCIPALE PATRONO Aiello Calabro 22 aprile – 1° maggio 2005 Fratelli carissimi, devoti tutti di San Geniale, un anno fa abbiamo vissuto l’esaltante esperienza della ricognizione delle reliquie del Patrono: un momento di intensa comunione e di vera festa che, grazie anche al restauro del suo artistico simulacro, ci ha permesso di “riappropriarci” di San Geniale, riscoprendone la sua preziosa e significativa presenza nella storia della nostra Comunità. Quest’anno, dobbiamo sentire vivo in noi il dovere di celebrare San Geniale nel ricordo del terribile sisma del settembre 1905, atroce sciagura che segnò la vita di Aiello e di numerose altre città della Calabria. Anche nelle calamità naturali i cristiani devono custodire forte il senso della rassegnazione, della fiducia nella Misericordia divina, ma anche la riconoscenza e la speranza nei confronti di Dio che è Padre e che ci ama, e ci assicura in terra l’amorevole protezione dei Santi quali avvocati speciali nella nostre necessità. Ci conforta pensare che nell’immane disastro del 1905, la preghiera intercedente del Patrono abbia preservato da totale rovina il popolo aiellese; ma ci incoraggia ancor più il pensiero che lo sguardo propizio di San Geniale abbia vegliato sulla faticosa vicenda della ricostruzione e sulla rinascita di questa ridente cittadina. Dunque, stringiamoci nuovamente intorno a Lui, custodiamo gelosamente le sue Reliquie, invochiamo senza sosta la sua validissima protezione: San Geniale, che testimoniò la fede in Cristo Gesù con il supremo atto del martirio, continuerà ad indicarci la strada che conduce alla perfezione evangelica, verso un’autentica forma di vita cristiana, custodendoci nelle insidie con il suo fraterno, potente patrocinio. W il Patrono di Aiello, W San Geniale! Programma Religioso Venerdì 22 aprile Esposizione della venerata Immagine e delle insigni Reliquie del Santo Patrono e inizio del novenario in preparazione alla festa. Tutti i giorni Ore 8,00 Santa Messa Ore 18,00 Santo Rosario e recita della preghiere per la Novena Ore 18,30 Santa Messa con omelia. Domenica 1° maggio Solennità di San Geniale Martire patrono Principale di Aiello Ore 9,00 Santa Messa. Ore 11,00 Solenne Concelebrazione Eucaristica, presieduta da S. E. Rev.ma Mons. Giuseppe Agostino, Arcivescovo Emerito di Cosenza-Bisignano. Durante la Santa Messa, il Sindaco, Gaspare Perri, offrirà a nome della Municipalità il cero votivo al Patrono. Seguirà l’atto di affidamento del popolo Aiellese a San Geniale. Ore 12,00 Solenne processione con la venerata Immagine e le insigni Reliquie del Patrono. Dopo molti anni, il percorso della processione si snoderà attraverso i rioni della Rocca aiellese secondo l’antico percorso: Piazza Santa Maria, Corso De Seta, Via R. Naccarato, Rione Valle, Corso Umberto, Via Castello e breve sosta presso la Chiesa dei Santi Cosma e Damiano (unica Chiesa cittadina risparmiata dal sisma del 1905 che funzionò come Parrocchia per lungo tempo e dove certamente anche l’immagine di San Geniale fu ricoverata in attesa del restauro della Chiesa Matrice). Dopo aver ricordato nella preghiera gli aiellesi periti nel terremoto, la processione proseguirà per Via San Damiano, Largo San Francesco, Corso De Seta, Via Aricella, Piazza del Popolo (La Praca), Corso Vittorio Emanale II, Piazza San Giuliano, Corso Vittorio Emanuele II e dunque sul corso De Seta per fare rientro festosamente nella Collegiata di Santa Maria Maggiore. Partecipiamo numerosi alla processione di San Geniale e non manchiamo di accoglierlo per le nostre strade facendo splendere sui balconi i damaschi e le coperte più belle. Ore 18,00 Santo Rosario Ore 18,30 Santa Messa di ringraziamento e conclusione delle celebrazioni patronali. Il parato ove sarà esposta l’immagine di San Geniale e gli addobbi floreali della Chiesa Matrice e della Chiesa dei Ss. Cosma e Damiano, saranno allestiti ad opera della Procura di San Geniale con il contributo economico dell’Amministrazione Comunale. La Processione sarà accompagnata dalla Banda Musicale. Programma Civile In mattinata: Fiera nel Centro Storico; Al rientro della processione: volo di Palloni di S. Geniale; Nel pomeriggio: fasi finali del torneo "Du Casu"

1

Avis 5x1000


AielloCalabro.Net


Add to Google